Cerca in News Spazio

sabato 15 maggio 2010

Lancio perfetto per lo Space Shuttle Atlantis STS-132 in volo verso la ISS

(Immagine, credit: NASA)

NEWS SPAZIO :- E' iniziata l'ultima missione della navetta spaziale Atlantis, codice STS-132 diretta verso la Stazione Spaziale Internazionale.

Il liftoff assolutamente perfetto è avvenuto ieri alle 20:20 ora italiana dal Kennedy Space Center in Florida, Launch PAd 39A, dopo un conto alla rovescia sena particolari problemi. Perfino le previsioni meteo che all'inizio della giornata davano un 70% GO sono migliorate fino ad un 90% GO in prossimità dello scadere del countdown.

Dopo il raggiungimento dell'orbita sono iniziate le "normali" operazioni. Nella giornata di oggi verranno compiute le consuete ispezioni dello scudo termico dell'Orbiter, i controlli di rito delle tute spaziali che verranno utilizzate durante le EVA programmate e le attività di preparazione per l'aggancio con la Stazione Spaziale Internazionale.

Cliccate sulla spettacolare foto del lancio per vedere Atlantis in tutta la sua bellezza.

Qui sotto il video YouTube del lancio



Si tratta come ho scritto sopra dell'ultima missione della navetta Atlantis, ultima nel senso che mancano ormai solamente due missioni al termine del programma spaziale Shuttle.

Godspeed Atlantis!

4 commenti:

  1. Mia mamma Lucia purtroppo è volata in cielo insieme all'Atlantis...

    GIANFRANCO D'ELIA

    RispondiElimina
  2. ho visto il lancio online.
    Ho una domanda: lo Shuttle, poco dopo il decollo, comincia a mettersi capovolto. Come mai?
    Gli astronauti a bordo, nella fase di lancio e finchè non si raddrizza, hanno il controllo sul mezzo oppure viene comandato da terra? se sì, come diavolo fanno a manovrare, leggere monitor ecc. stando a testa in giù???

    RispondiElimina
  3. Un forte abbraccio Gianfranco...

    RispondiElimina
  4. Per Anonimo 2 - Subito dopo il lancio, quando ormai durante la fase di ascesa verticale è stata abbandonata completamente la torre di lancio, lo Shuttle inizia a ruotare per posizionare la propria schiena (dove ci sono i portelloni del vano di carico) verso est. Lo Shuttle viene così a trovarsi "sotto" il grande serbatoio. Nello stesso tempo viene variata la sua inclinazione. Da un decollo verticale si passa ad un assetto inclinato che consente di posizionare l'astronave nel sentiero corretto verso l'orbita terrestre (orbita con l'inclinazione desiderata).

    Gli astronauti a bordo percepiscono l'accelerazione del decollo (max. 3G) e non hanno nessun problema a manovrare i sistemi di bordo. Il pilota dello Shuttle ha il controllo dell'Orbiter.

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.