Cerca in News Spazio

mercoledì 21 dicembre 2016

L'ultima eccezionale fotografia della Stazione Spaziale Internazionale nel suo passaggio "davanti" al Sole

(Credit, NASA/Joel Kowsky)

NEWS SPAZIO :- E' l'immagine NASA del giorno. Una foto spettacolare ripresa lo scorso 17 Dicembre a Newbury Park, California.

Uno scatto multiplo composto da 10 frame ripresi in successione e montati insieme che ci mostra l'inconfondibile Silhouette della Stazione Spaziale Internazionale mentre passa tra il Sole e l'osservatore sulla Terra.



La Stazione viaggia veloce, percorre circa 8 km ogni secondo. Il risultato è suggestivo e molto entusiasmante.

Pensate che dentro quella macchiolina nera abitano in questo momento 6 persone, Andrey Borisenko, Shane Kimbrough, Oleg Novitskiy, Thomas Pesquet, Sergey Ryzhikov e Peggy Whitson.
Un centro di ricerca a 400 km di altezza!

La foto alla sua massima risoluzione la trovate qui


Lì dentro ci sono gli sforzi di 15 nazioni che da più di 20 anni ormai lavorano insieme. Un'opportunità unica, storica ed eccezionale. Vero?

16 commenti:

  1. Nooo ... non è un mosaico questo.
    È una sovrapposizione o fusione di immagini, in questo caso con la stessa inquadratura e scattate in rapida successione, impilate una sull'altra con sottrazione totale o parziale delle parti comuni.
    Lo può fare in autonomia la fotocamera, oppure si fa successivamente in post produzione con scatti separati.
    Il termine inglese appropriato è Stacking, termine che però non è escusivamente fotografico.
    Si può definire anche semplicemente Multiscatto oppure Esposizione multipla, è una funzione presente in diverse fotocamere, soprattutto Nikon, Samsung e Pentax.

    E tu Sergio, ancora niente?
    Hai tentato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già Sergio, hai inquadrato il bersaglio?
      Dai facci vedere i progressi!

      ^_^By Simo ^_^

      Elimina
    2. Claaaudiò!?
      Che ti 6 rincitrullito?

      Esclusivo
      Esclusivamente ... non escusivamente.

      ^_^By Clào^_^

      Elimina
  2. Giusto, un multiscatto. Sto facendo pratica con la Luna, è più "semplice" da fotografare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai approfittato della "Super Luna"??
      Lo sai che You Space è anche tuo^_^, nel senso che potresti usarlo come palcoscenico per i tuoi scatti e così, stimolare altri scatti!
      Sergio... ora facci vedere i tuoi progress!!

      By Simo

      Elimina
    2. Certamente, ho approfittato della SuperLuna. Per adesso l'ho pubblicata su Instagram, a questo Url

      https://www.instagram.com/p/BMzfgKzjgVo/

      Che ne pensi?

      Elimina
    3. WOW!! Molto bella questa gigantesca luna piena, ricca di particolari, si vede anche il contorno irregolare!
      Per il mio gusto personale però il colore ocra della Luna non la rende molto realistica, da cosa è dovuto?
      Prendendo spunto dalla foto NASA qui sopra, potresti cercare di fotografare la ISS quando si frappone tra la Terra e la Luna, chissà quando dall'Italia si vedrà questa coincidenza?!Ci avevi già pensato?

      Clà, tu hai mai alzato lo sguardo dei tuoi teleobiettivi e se si con quale risultati?

      Qualcun altro vuole mostrarci i loro scatti selenici?

      By Simo

      Elimina
    4. Sergio ho guardato alcune altre foto che hai pubblicato, quella che più mi ha incuriosito ed affascinato essendo appassionato di archeologia, è stata quella dove hai fotografato un particolare dei bugni della facciata della Chiesa del Gesù nuovo, dove si vede quel particolare segno misterioso.
      Ovviamente ora so anch'io dei misteriosi segni e delle possibili interpretazioni.
      Grazie alla prospettiva dello scatto non ho capito subito che cosa fossero tutte quelle enigmatiche piramidi!^_^

      By Simo

      Elimina
    5. Simo: in effetti ho comprato una nuova macchina fotografica (che vedi nel mio canale Instagram) proprio per tentare di "beccare" la ISS davanti alla Luna. Quando ci riuscirò la troverai certamente nel blog.
      La foto delle "piramidi" devo dire che è una delle mie favorite. Ha riscosso un discreto successo ed è un po' un esempio di come mi piace fotografare, catturare un punto di vista insolito che dia una percezione differente di un qualcosa.

      Elimina
  3. Una foto spettacolare(mutiscatto),sul discorso coperazione non so su quale obbietivo si indirizzerá il genere umano nei prossimi decenni per quanto riguarda l`esplorazione spaziale ,ma un cosa é sicura senza cooperazione internazionale non si va da nessuna parte.

    Alessio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto Alessio ... ben scritto.
      My compliments!

      Elimina
    2. Si Simo, il "mutiscatto" di Alessio, detto anche Alex S, (e la S mi sembra davvero appropriata, ma non dico il perché) mi ha quasi ammutolito, ma non reso inerte, e comunque solo per poco tempo.
      Il tempo di fare qualche scatto a raffica in questi giorni e poi tornare.

      Ho risposto alla tua domanda?

      Elimina
    3. Simo, ancora tu, ma non dovevamo vederci più?

      Dunque ... i miei teleobiettivi, e non solo loro, hanno puntato il cielo un numero imprecisato di volte, migliaia di volte, forse centinaia di migliaia, certamente per la luna ed il sole che sono quasi onnipresenti, ma talvolta anche per le stelle, gli ammassi, le galassie e le nebulose.
      Perché nelle mie foto panoramiche il cielo c'è quasi sempre, se non sempre.
      Ma qualche centinaia di scatti li ho dedicati anche per giocare con la luna, a più riprese, non per fare degli scatti muti, e nemmeno degli scatti composti, o multiscatto o multi esposizione (eccetto per qualche sperimento di breve momento, 15 anni fa con la mia prima reflex digitale, la Fuji S1 e poi la S2).
      Però gran parte delle foto che ho fatto solo alla luna, sono disperse in vari HD, decine di HD, assieme ai milioni di scatti, a quelle milioni di foto/scatti utili per comporre le mie usuali panoramiche Gigapixel, che sono la mia specializzazione e pochissime sono ragruppate in cartelle o files nominate Luna.
      Quindi nei cataloghi se io cerco "Luna" trovo poco.
      Le migliori che riempiono quasi l'intero fotogramma di una full frame (35 mm) non le ho sottomano e non ho il tempo necessario (troppo) e la voglia di cercarle, adesso.
      Ma ci sono, riprese con un catadiottrico da circa 1200 mm.
      Giallo-arancio quando sorgeva all'orizzonte, bianca candida (monocromatica) se più in alto.

      Se e quando le ritroverò forse ne metterò alcune da qualche parte e mi ricorderò di segnalartelo.
      Però non essendo niente di nuovo e particolare, la luna è ovunque e facilissima da fotografare ed è più o meno sempre quella, non ho nemmeno mai pensato di pubblicarle, nemmeno quelle recenti dell'ultima eclisse totale.

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.