Cerca in News Spazio

martedì 13 settembre 2016

Blue Origin, ad Ottobre un test "drammaticamente spettacolare" del razzo New Shepard

(Credit Blue Origin)

NEWS SPAZIO :- Come avevo anticipato ieri, parliamo di Jeff Bezos e della sua azienda aerospaziale Blue Origin. Due sono le novità che vedremo, rispettivamente in questo e nel prossimo post.

La prima è che Bezos ha annunciato che entro metà Ottobre verrà condotto un nuovo test sul razzo vettore suborbitale New Shepard.
E' lo stesso veicolo che ha già volato per ben 4 volte. Trovate tutto (notizie, immagini e video) qui

Il nuovo test, che verrà trasmesso in diretta e che potrete vedere da questo blog, sarà molto particolare. Verrà simulato un problema al booster durante il lancio per testare il sistema di "Escape" della capsula.



Tutti i veicoli spaziali per il trasporto di esseri umani hanno un dispositivo che in caso di problemi durante o subito dopo il lancio possa mettere in sicurezza l'equipaggio. Ne abbiamo parlato varie volte qui nel blog, in merito sia alla NASA che a SpaceX (usate la barra di ricerca in cima alla pagina e cercate "Launch Abort System").

Anche New Shepard ha il proprio sistema di sicurezza, che similmente alla capsula Dragon di SpaceX è integrato nella capsula stessa. La foto in alto ci mostra uno dei primi test a Terra fatti da Blue Origin nel loro sito di test in Texas, qualche anno fa.
Non c'è una torretta che tira l'abitacolo ma un motore nella capsula che la spinge via.

Il test di Ottobre innescherà l'abort del lancio durante la fase di ascesa in cui New Shepard si troverà nelle massime condizioni di stress, alla massima pressione dinamica a velocità transonica.
Ciò avverrà dopo 45 secondi dal lancio, ad un'altitudine di circa 16.000 piedi (4876,8 metri).
La capsula si separerà dal booster e contemporaneamente accenderà il motore di "Escape" che la spingerà via velocemente dal vettore spostandola di lato, via dalla direzione di marcia del booster stesso.

La forte accelerazione impressa alla capsula durerà meno di due secondi ma sarà sufficiente ad allontanare l'equipaggio di alcune centinaia di metri. La capsula stabilizzerà poi l'assetto ed effettuerà la discesa "normalmente", secondo il suo profilo standard di missione, atterrando alla fine con l'ausilio dei paracadute. Ecco una simulazione



Che ne sarà del booster? E' il primo test di questo genere compiuto durante un volo e lo stesso Bezos teme che il vettore possa andare distrutto.

Il motore di Escape della capsula sparerà i propri getti direttamente sul booster (70.000 pound di forza), per di più fuori dall'asse di ascesa del vettore  stesso.
Inoltre la separazione della capsula dal booster farà variare improvvisamente l'aerodinamica di quest'ultimo.

Insomma, è probabile che il vettore non ce la farà a mantenere il controllo del volo. Inoltre, poiché l'abort avverrà all'inizio della missione, il serbatoio del propellente sarà quasi pieno, ed è molto probabile che il booster termini la sua corsa in una grande esplosione.
Tuttavia, alcune simulazioni condotte da Blue Origin indicano che vi sarebbe qualche probabilità che il booster possa riuscire a riprendere il controllo e volare nonostante le sollecitazioni improvvise. Potrebbe quindi addirittura riuscire ad effettuare la discesa controllata ed atterrare intatto al sito di lancio.
Bezos ha già annunciato che in tal caso il razzo vettore non volerà più e verrà esposto in un museo.

Ma le novità in casa Blue Origin non sono terminate. Finalmente sono stati presentati i progetti del loro razzo vettore orbitale, un razzo molto più grande di New Shepard - che è un razzo suborbitale! - che sarà in grado di competere direttamente con gli altri player commerciali (e non) per il trasporto spaziale di cargo ed astronauti in orbita Terrestre. Ne parleremo nel prossimo post.

Stay tuned!

7 commenti:

  1. Wow!!!!questi sono test spettacolari e interessanti!!!!da questo vedo piu'possibilita' di ricavare qualcosa di utile...capsule di salvataggio di nuova generazione...sono proprio curioso di vedere i risultati!

    RispondiElimina
  2. http://i2.hd-cdn.it/img/max_width1000/id501738_1.jpg

    questa immagine mette a confronto i lanci del new shepard con il falcon9

    RispondiElimina
  3. Max,
    ad oggi SpaceX e Blue Origin fanno due "mestieri" completamente differenti e non ha molto senso confrontare ciò che fanno.
    ti invito a leggere questo mio precedente post

    http://newsspazio.blogspot.it/2015/12/ma-stiamo-scherzando.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Sergio! Ho messo l'immagine solo per far capire ancor di più la differenza dei progetti delle due aziende! Ciao

      Elimina
  4. ma il video del test effettuato c'è?

    RispondiElimina
  5. lol.. mi scuso.. nn avevo letto "ad ottobre".. sorry

    RispondiElimina
  6. Tranquillo, ci sarà ad Ottobre ;)

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.