Cerca in News Spazio

martedì 24 novembre 2015

New Shepard, grande successo nel test di volo suborbitale, storico rientro perfetto del razzo vettore

(Credit Blue Origin)

NEWS SPAZIO :- Un nuovo momento storico, un nuovo record, una nuova prima volta, anche questa "privata". La protagonista di questo post è l'azienda Blue Origin fondata da Jeff Bezos - Amazon! - che ieri 23 Novembre ha svolto in tutta riservatezza un altro test di lancio del razzo New Shepard.

Il primo volo di test avvenuto lo scorso Maggio aveva avuto un parziale successo, purtroppo si era concluso con la perdita del veicolo di lancio. Ne avevamo parlato qui

Questa volta invece tutto si è svolto alla perferzione. Un grande successo ed un altro pezzo di futuro. Vediamo insieme il video di questo spettacolare evento.



Obiettivo di Blue Origin è offrire un servizio di trasporto spaziale suborbitale a pagamento, in diretta concorrenza con Virgin Galactic.

L'architettura di missione è però differente, prevede infatti che sia il decollo che il rientro del razzo vettore avvengano in verticale (VTVL, Vertical Takeoff Vertical Landing), ritenuto dall'azienda una modalità molto scalabile.

New Shepard è un veicolo di lancio suborbitale. In cima ha una capsula in grado di ospitare fino a sei astronauti che una volta separata dal razzo vettore consentirà di sperimentare circa 4 minuti in assenza di peso, arrivando a (e superando anche i) 100 km di altitudine.

L'azienda ne sta realizzando anche una versione più grande in grado di raggiungere l'orbita Terrestre (qualche notizia in più la trovate qui).
Ne parleremo più diffusamente in futuro, per adesso la grande notizia è che il test di ieri ha avuto pieno successo.

Non solamente il decolo, la fase di ascesa, la separazione dalla capsula, il rientro della capsula, ma anche il rientro automatico dell'intero veicolo di lancio è stato perfetto.

L'altitudine massima raggiunta in questo test flight è stata di 100,5 km (329,839 piedi). Dopo un breve periodo di caduta libera, a circa 1500 metri di altezza (5000 piedi), si è nuovamente acceso il motore principale per controllare la discesa.
Il razzo è rientrato al sito di lancio nel Texas atterrando alla velocità di 7 km/h.

Ecco il video dello storico evento



Devo dire che è stata particolarmente emozionante la fase di rientro, da quando il razzo  ha acceso il motore fino all'atterraggio.
Ho trovato spettacolare il controllo della discesa, con l'ugello che ruotava la direzione del getto per aumentare la stabilità e l'assetto. Davvero un alto momento storico.

Enjoy!

3 commenti:

  1. Cigar! Gran bel risultato con una notevole disinvoltura nel controllo dell'assetto prima di toccare il suolo.

    Condizioni meteo ideali.
    Mi chiedo come si sarebbe comportato se ci fossero state raffiche di vento in quota o a terra, è una situazione che prima o poi anche Blue Shepard sarà pur costretto ad affrontare quando farà i voli di routine.
    No?
    Virgin Galactic ha avuto serie difficoltà, mi sembra che il vento lì abbia giocato un ruolo significativo nell'insuccesso.
    Close, but no cigar.

    RispondiElimina
  2. close but no cigar! By SpaceX!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Sergio!
      Non prendiamo lucciole per lanterne.

      SpaceX
      Blue Origin
      Virgin Galactic

      Tre grandi aziende diverse ma accomunate tutte e tre dal desiderio di essere importanti e rivoluzionarie nello spazio vicino.
      Grazie per la precisazione, se invece dei soli nomi avessi avuto sotto gli occhi anche le immagini dei rispettivi prototipi, in quel momento non avrei fatto l'abbinamento Blue Origin - Virgin Galactic.

      Tutto sommato però, quasi quasi anche per Virgin Galactic si potrebbe usare quel curioso modo di dire di Elon Musk che equivale a: ci siamo andati molto vicini ma non abbiamo centrato l'obiettivo perfettamente.
      Se almeno non avesse avuto le dolorose perdite umane che ha avuto...
      Un famoso e seguitissimo blogger fotografico recentemente l'ha usato come titolo d'effetto in un suo chiaccheratissimo post per criticare tutte le attuali fotocamere mirrorless digitali in commercio.
      Non c'è una che per buona che sia nel complesso, non abbia però dei punti deboli, talvolta insopportabili, che si potevano e dovevano evitare dopo tanti anni di evoluzioni.
      Ed io concordo in pieno.

      MING THEIN

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.