Cerca in News Spazio

giovedì 8 gennaio 2015

Dream Chaser, respinto il ricorso di Sierra Nevada Corporation dopo l'esclusione dai contratti NASA CCtCap

(Credit Sierra Nevada Corporation)

NEWS SPAZIO :- Parliamo della navetta spaziale Dream Chaser realizzata dall'azienda privata Sierra Nevada Corporation (SNC).

SNC è una delle tre aziende che nel 2012 avevano ricevuto finanziamenti NASA CCiCap (Commercial Crew Integrated Capability) e che però nel Settembre 2014 era rimasta esclusa dai nuovi contratti NASA CCtCap (Commercial Crew Transportation Capability) per i servizi di trasporto di astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Il 26 Settembre SNC aveva presentato ricorso sulla decisione NASA asserendo che la sua proposta aveva le stesse caratteristiche tecniche di quelle delle due aziende vincitrici dei contratti CCtCap (Boeing e SpaceX) ad un prezzo minore di almeno una di esse, aggiungendo anche accuse di inconsistenze nel processo di selezione.



Secondo le norme vigenti NASA aveva 30 giorni di tempo a partire dal 26 Settembre per presentare la propria risposta e l'organismo governativo competente, lo U.S. Government Accountability Office (GAO), aveva 100 giorni per rispondere. La scadenza era il 5 Gennaio  e la risposta è arrivata.

Il GAO ha respinto la protesta di SNC. Nel prendere la sua decisione NASA ha concluso che le proposte di Boeing e d SpaceX rappresentino la scelta migliore, il valore migliore per il governo. NASA riconosce che la proposta di Boeing ha un prezzo maggiore ma ha ritenuto che fosse la più forte tra le tre presentate in termini di approccio tecnico, manageriale e di precedenti performance.

NASA, pur riconoscendo meriti alle proposte di SNC e di SpaceX ha concluso che quest'ultima fosse da preferire per il suo minore costo.

GAO è in disaccordo con le argomentazioni di SNC su eventuali errori di valutazione di NASA e su possibili mancanze di trasparenza dell'ente spaziale Americano.

La protesta di Sierra Nevada includeva anche altre asserzioni, tra cui le accuse che NASA aveva condotto una revisione inadeguata sul realismo della proposta presentata da SpaceX (prezzo, risorse finanziarie), una valutazione viziata delle proposte sotto il fattore della valutazione dell'idoneità della missione, ed un'impropria valutazione della rilevanza delle precedenti preformance degli offerenti.

Nel suo comunicato ufficiale GAO conclude che sulla base delle loro analisi gli argomenti di SNC non hanno trovato riscontri nei record di valutazione. La decisione di GAO non entra nel merito delle proposte presentate a NASA, ma ha valutato le conclusioni di NASA per determinare se fossero ragionevoli e coerenti con l'approccio presentato nel bando di gara.

Ecco il comunicato GAO


e la dichiaraione di SNC


In una sua dichiarazione SNC comunica che accetta la decisione di GAO e che continuerà le attività con NASA relative alle ultime milestone ancora in corso relative ai finanziamenti NASA CCiCap.

Fonte dati, GAO.

Nessun commento:

Posta un commento

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.