Cerca in News Spazio

lunedì 24 novembre 2014

Soyuz TMA-15M, è iniziata la missione FUTURA, rivediamo i video del lancio di Samantha

(Credit ESA–S. Corvaja, 2014)

NEWS SPAZIO :- E' stato un lancio bellissimo quello di ieri. Tutti i lanci in notturna sono uno spettacolo, ma in quello di ieri sera c'era molta emozione in più.

E' partita dal cosmodromo di Baikonur in Kazalistan la missione di tre membri di Expedition 42/43. A bordo della capsula Russa Soyuz TMA-15M vi erano il comandante Anton Shkaplerov (RosCosmos) ed i Flight Engineer Samantha Cristoforetti (ESA) e Terry Virts (NASA).

Per l'astronauta Italiana l'inizio della missione FUTURA.

Rivediamo in questo post i video del lancio e dell'arrivo sulla Stazione Spaziale Internazionale.



Il lancio è stato perfetto, assolutamente in orario. Alle 22:01 ora Italiana il razzo vettore Soyuz FG è partito dal sito di lancio 31/6.

Iniziamo con un video della partenza dell'equipaggio dall'albergo e la vestizione con le tute di volo Sokol



L'ingresso nella Soyuz, due ore e mezzo prima del lancio



Ed ecco la partenza di Soyuz TMA-15M



Avete notato il sorriso quasi estatico di Samantha?

A T+1:58 ha avuto luogo la separazione dei booster laterali ormai esauriti dal razzo vettore, il quale ha continuato la sua corsa alimentato dal solo motore RD-108A dello stadio 'core'.
La carenatura del payload, il guscio di protezione della capsula con l'equipaggio, è stata espulsa a T+2:33. Samantha ha guardato fuori dalla finestra con una torcia proprio per verificare che la carenatura si fosse separata.

Lo stadio principale si è spento a T+4:45, ad un'altitudine di 170 km, seguito due secondi dopo dalla sua separazione dal terzo stadio che accendendosi ha nuovamente dato spinta al veicolo spaziale per i successivi 3 minuti e 58 secondi.
I propulsori si sono spenti a t+8:45, Soyuz TMA-15M aveva raggiunto l'orbita.

All'interno dell'abitacolo l'equipaggio è venuto a trovarsi zero-G, come indicato dal pupazzetto  di neve Olaf (di Frozen, il film della Disney) regalato al comandante Shkaplerov dalla figlia.

Pochi secondi dopo la Soyuz TMA-15M si è separata dal terzo stadio. L'inseguimento della Stazione Spaziale Internazionale era iniziato.

Subito dopo aver raggiunto l'orbita Terrestre, il primo task eseguito da Soyuz è stato il dispiegare i pannelli solari e l'antenna del sistema KURS di aggancio automatico alla ISS.

A quel punto ha avuto inizio il viaggio secondo il profilo di missione veloce che ha portato la capsula Russa a raggiungere la Stazione in appena 6 ore, quattro orbite.

Il docking con il modulo Rassvet della sezione Russa della Stazione è avvenuto alle ore 3:49



Dopo la fase standard di verifica dell'assenza di perdite di pressione, alle ore 6:00 c'è stata l'apertura dei portelloni di accesso alla Stazione e l'ingresso del nuovo trio nell'avamposto orbitale.

Samantha è stata la prima ad entrare, volando attraverso il portellone aperto, seguita da Virts e da Shkaplerov.



A seguire si è svolta nel modulo Zvezda la consueta conferenza stampa con i familiari ed amici a Terra

(Credit NASATV)

Enjoy!

15 commenti:

  1. Ho visto qui, per adesso, solo il video del lancio, tramite la Samsung Galaxy Android-Tablèt.
    Tutto bene, fluido e appagante.

    Ottime le due voci dei commentatori, specialmente quella di lui, che penso sia la stessa che ho già sentito altre volte con gli Shuttle, molto piacevole ed adatta, ormai mi sembra una voce di famiglia.

    Sergio, sai forse come si chiamano le bacchette con l'impugnatura che usano gli astronauti?
    Sono solo prolunghe estensibili passive per premere i pulsanti, o fanno qualcosa di più?

    RispondiElimina
  2. Servono solo per premere i bottoni della console con indosso la tuta di volo

    RispondiElimina
  3. Samantha, e gli altri sono entrati senza tuta di volo, nella capsula mi pare non ci sia spazio per muoversi, come hanno fatto a toglierle, c'è una pre camera nella stazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci avevo mai pensato! Vero!
      Come fanno?'

      Elimina
    2. La Soyuz non consiste solo in quel tronco di cono in cui sono disposti gli astronauti al momento della partenza e del rientro (quella che si dice la capsula), ma ha sul davanti un modulo disponibile che si può vedere semplicemente osservandone la struttura. Questo modulo è quello che viene usato come spazio di movimento per i cosmonauti. Nella stazione spaziale, cioè, non si entra direttamente dalla capsula, ma da questo modulo che consente movimenti più liberi....

      Elimina
    3. Giusto, è il "modulo orbitale", posto in cima ai tre moduli che compongono la Soyuz. Dopo l'aggancio con la Stazione, l'equipaggio vi si è trasferito ed hanno potuto togliesi le tute.
      Ricordate che prima dell'utilizzo del profilo di missione veloce, dal lancio al docking con la ISS ci volevano 2 giorni ed il modulo orbitale era il luogo dove l'equipaggio poteva "vivere" e muoversi.

      Elimina
  4. Video tutti molto coinvolgenti, consiglio di vederli!
    Per ognuno di questi, avrei voluto vedere molto di più, una continuazione.

    Sergio mi spieghi cos’è quel grande sacco color beige, sembra impermeabile, che viene chiuso con lo spago sulla pancia dei replicanti … opss …degli astronauti?
    Il primo è quello di Samantha che si vede a partire da T+ 2:23
    Mi fa una certa impressione vederlo, un mix di incertezza, preoccupazione e curiosità.
    Credo di capire qualcosa, ma vorrei che ce lo raccontassi tu.
    ------------
    Secondo me loro, gli astronauti, sono anche maghi-contorsionisti ed escono dalle loro tute anche se fossero chiusi ed incatenati in una scatola, quindi la Soyuz è un non problema per loro, però se ci fosse una pre-cameretta con WC annesso, sarebbe meglio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudio, non mi risulta che abbia un particolare utilizzo. Si tratta di pieghe della stoffa che vengono ripiegate e sigillate con bende per garantire pressurizzazione. Ma se hai notizie differenti, fammelo sapere.

      Elimina
  5. Però purtroppo mi rattrista un po' il fatto che i media, tg etc. abbiano snobbato parecchio la vicenda com'è avvenuto anche per la sonda Rosetta e Philae. Qui si sta facendo scienza, sviluppo ed innovazione nonché esempio di collaborazione umana. La gente dovrebbe essere piu informata su questo ed altri temi di carattere scientifico. Probabilmente mi illudo che si possa iniziare a cambiare il mondo facendo buona informazione. Forse è proprio vero il detto che un popolo ignorante è facilmente controllabile.
    Fausto

    RispondiElimina
  6. Per seguire Samantha:
    http://www.ilpost.it/2014/11/25/friends-in-space/
    http://app.friendsinspace.org/
    Curioso anche il fatto che il cibo che si è portata nella stazione lo facciano a pochi passi da casa mia, penso che andrò a comprarmene un pò per gustare cosa mangiano nella stazione ;)
    Renzo

    RispondiElimina
  7. Spero che Sergio non la consideri pubblicità, per chi vuol provare gli alimenti di Samantha:
    http://www.delsantoalimenti.it/in-missione-nello-spazio-con-il-cibo-cucinato-da-chef-e-azienda-padovani/
    Renzo

    RispondiElimina
  8. Si Sergio, l'ho notato quel sorriso da bambina estatico in quasi tutti i momenti documentati.., il "quasi" perchè c'è stato un momento, quando i propulsori si sono spenti a t+8:45 a zero-G che Samy ha davvero capito di essere nello spazio e con un WOW venuto dalle viscere... da li, vicino al cuore, ha urlato la sua sorpresa....probabilmente è stata un'emozione superiore ad ogni cosa a cui si era preparata mentamente!!
    [ISS] Launch of Rocket Carrying Manned Soyuz TMA-15M with Trio Destined for ISS portate il "cursore temporale" (è mia【ツ】 ) a 08:55!!!!

    Dopo i recenti incidenti, il razzo Antares e Virgin Galactic, non mi sentivo molto tranquillo per l'ascesa, diversamente Samy mi è sembrata sempre serena... credo che aspettare tanto la partenza ti faccia alla fine accettare nell'animo il tuo destino, quasi fosse inevitabile quel rischio di morire, per meritarsi 6 mesi di vita straordinari come pochi hanno osato provare a vivere! Solo una piccolissima rappresentanza di umani ci sono riusciti!
    Samy intervistata diceva che non basta essere la prima della classe ma che ci vuole anche molta fortuna per arrivare a salire quella scaletta...avete notato la bellezza da film di fantascienza, quando salutano sulla scaletta tra la nebbia, vapori e la neve!! WoW!! Per me una scena fantastica!!

    [ISS] Expedition 42 Crew Board Soyuz TMA-15M For Launch portate il cursore temporale (sdoganato ?? ^^) a 03:00-

    By Simo

    P.S.
    Sapete niente degli orologi indossati dal trio?
    Sono sempre gli stessi per tutte le spedizioni?
    Sono personalizzati su retro? Quindi rimangono agli astronauti come ricordo?
    Sergio quante cose sai sugli orologi spaziali?

    P.S del P:S
    ..se pensate che ho finito i punti interrogativi vi sbagliate alla grande^_^!!!!!

    RispondiElimina
  9. Quando finiremo di farci domande saremo psssati ...
    Però, 1 solo Symo, uno mio, qui ed ora.

    "P.S del P:S" ?
    P punto S
    P sta ad S?

    P/S dopo il P/S ... era questo che volevi dire, vero?☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Marcello, ma era solo per gioco.

      Non l'avevo scritto, ma l'ho pensato, che Symo ha scritto un gran bel testo ed ha fatto una bella analisi, molto condivisibile su Samantha.

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.