Cerca in News Spazio

venerdì 17 ottobre 2014

"Creare Opportunità di Lavoro Attraverso L’Aerospazio", nuovo Congresso Internazionale a Napoli

(Credit PRS)

NEWS SPAZIO :- Nutro da sempre la profonda convinzione che il settore spaziale rappresenti un'enorme opportunità per l'occupazione. Il processo ormai avviato del nuovo business spaziale che vede in sostanza una sorta di privatizzazione dell'orbita Terrestre è un qualcosa al tempo stesso di epocale e di inarrestabile.
In un precedente articolo ho definito questo fenomeno come inevitabile e lo credo davvero.
Tutto questo non può che avere impatti importanti nel modo del lavoro.

E ciò mi porta ad una nuova iniziativa, inaugurare quest'oggi una nuova sezione del blog che spero possa popolarsi di sempre più contributi. Si tratta di 'Opportunità di Lavoro', un nuovo Tag dove vorrei raccogliere notizie sulle possibilità di lavoro offerte dal settore aerospazioale.

L'idea è quella di creare un'area dedicata in cui chi lo desideri possa inviarmi le proprie offerte di lavoro o notizie su possibilità di impiego nel settore dell'aerospazio che poi provvederò a pubblicare nel blog. L'invito è naturalmente aperto a tutti.

Ed inizio subito pubblicando con piacere il comunicato stampa che mi ha inviato l'ufficio stampa di Mediarke (e che ringrazio) in cui viene annunciato il Convegno Internazionale "Creare Opportunità di Lavoro Attraverso L’Aerospazio" che si terrà i prossimi 22 e 23 Ottobre a Napoli presso l’Università Parthenope, Centro Direzionale, Isola C4.



L'evento è organizzato da Pagnanelli Risk Solutions Ltd nell’ambito del semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Unione Europea. Nella giornata del 23 Ottobre il Convegno dedicherà una sessione ai droni, organizzata in collaborazione con Roma Drone Expo&Show.

La partecipazione all'evento è gratuita.


Comunicato Stampa


AEROSPAZIO: DECINE DI MIGLIAIA DI NUOVI POSTI DI LAVORO IN ITALIA
NUOVI AEREI, DRONI E TURISMO SPAZIALE AL CENTRO DI UN CONVEGNO A NAPOLI


Il settore aerospaziale potrebbe creare nei prossimi anni decine di migliaia di nuovi posti di lavoro in Italia e centinaia di migliaia in Europa. Si muoverà da queste previsioni il Convegno internazionale “Creare opportunità di lavoro attraverso l’aerospazio”, che si svolgerà il 22 e 23 ottobre prossimi a Napoli presso l’aula magna dell’Università Parthenope. Questo Convegno, organizzato da Pagnanelli Risk Solutions Ltd e dallo stesso Ateneo napoletano, si svolgerà nell’ambito del semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Unione Europea. Nonostante la crisi economica globale, il settore aerospaziale continua a far registrare in alcuni suoi settori un significativo progresso, sia dal punto di vista tecnologico sia per quanto riguarda le attività di business e lo sviluppo occupazionale. Questo Convegno vuole perciò creare un’occasione di incontro e di verifica tra le Istituzioni e gli operatori industriali, con un focus su tre settori particolarmente promettenti: l’aviazione generale, i droni e il turismo spaziale. Saranno anche presentate le esperienze di successo di giovani start-up, soprattutto attive nel centro-sud d’Italia. La partecipazione al Convegno è gratuita, ma è necessaria l’iscrizione. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.pagnanellirs.com.

Il Convegno ha ricevuto il patrocinio di numerosi enti, tra cui EGNOS, EASA, Royal Aeronautical Society, ENAC, ANSV, CIRA, AIDAA, Aeronautica Militare, Aero Club d’Italia, ANPAC e molti altri. Il programma prevede per la mattinata di mercoledì 22 ottobre la sessione di apertura, a cui sono stati invitati un rappresentante del governo, esperti dell’Unione Europea e rappresentanti di ASI e CIRA. Seguiranno le sessioni dedicate all’aviazione generale e allo sviluppo di aeromobili di nuova generazione, cui sono stati invitati tra gli altri EASA, EAS, Aeronautica Militare, ANPAC e aziende come Piaggio Aero E Tecnam. Sarà poi la volta della sessione sul turismo spaziale, il volo sub-orbitale e le nuove attività commerciali nello spazio, con la presenza tra gli altri di Telespazio, STASA, Thales Alenia Space Italia, Space Renaissance e le start-up D-Orbit, Ship in Space, Trans-Tech. Nella giornata di giovedì 23 è invece prevista la sessione sui droni, organizzata in collaborazione con Roma Drone Expo&Show, che vedrà tra gli altri la partecipazione di ENAC, Distretto Aerospaziale Pugliese, Università di Bologna, Università di Messina, UASiT, ASSORPAS, EuroUSC-Italia e le start-up AirMovie Lab, Cloud Cam, FlyTop, Skyline e TopView. Nella sessione conclusiva del Convegno, saranno coinvolti in un dibattito industriali, enti regionali e autorità governative.

“Con questa iniziativa”, ha dichiarato Benito Pagnanelli, presidente di PRS Ltd, “si vuole dimostrare come, in un momento così difficile per l'economia mondiale e in particolare per l'Italia, si possano creare nuove opportunità di lavoro soprattutto per i giovani, traendo proprio spunto dai possibili sviluppi di nuove attività nel settore dell'aerospazio. E' noto che le grandi aziende, come ad esempio Boeing, Airbus, Finmeccanica, nel loro complesso attraversano momenti di stallo, dal quale però le PMI possono trovare più ampi spazi per innovare e magari integrarsi in un sistema allargato anche a rapporti internazionali. Il Convegno vuole sottolineare che, con buoni regolamenti e minore burocrazia, supporto del governo, cooperazione internazionale, sani investimenti e innovazione, certe aziende italiane, grazie alla genialità di tanti piccoli imprenditori, possono compensare gli effetti negativi dello stallo delle grandi aziende, perché sono in grado di operare con maggior flessibilità e spirito d'iniziativa. Sarà anche l'occasione”, ha concluso Pagnanelli, “per un dialogo che coinvolgerà tutti i presenti”.

Il programma del Congresso lo trovate qui


Nella nuova sezione del blog troverete anche i post relativi al TAS2014 svoltosi a Settembre, dove anche qui sono emersi molti contributi importanti per l'occupazione.

Enjoy!

4 commenti:

  1. vesto che in Italia ci sono anche tanti appasionati della materia quindi si potrebbe costruire un club dove si paga una tessera annua che da diritto avere dati completi su vari argomenti e la possibilità di dare le loro conclusioni al club per poterle segnalare alle aziende del settore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le informazioni ci sono e sono gratuite.

      Elimina
  2. Io ci lavoro nel settore aerospaziale, ho maturato esperienza in Italia e all'estero. In questo paese la situazione è drammatica. Come consulenti non abbiamo diritti, siamo sfruttati e mal pagati, no come negli altri paesi. Va cambiato il sistema, basta con le raccomandazioni, che stanno distruggendo questo settore.
    Ciao da Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CIao Francesco, temo che la situazione che tu denunci sia molto comune anche in altri settori produttivi.
      I problemi dell'occupazione nell'azienda Italia sono gravissimi e sotto gli occhi di tutti. Meritocrazia, nelle aziende ma anche nelle Università ed in unltima analisi anche nel settore "pubblico", è un concetto che fatica enormemente a maturare.
      Qui da noi almeno.

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.