Cerca in News Spazio

domenica 1 giugno 2014

Certificazione al volo per i motori Superdraco della nuova capsula spaziale Dragon V2, video by Spacex!

(Credit SpaceX)

NEWS SPAZIO :- Restiamo in casa SpaceX, per una notizia strettamente collegata con l'emozionante presentaziona della nuova capsula spaziale Dragon V2 per il trasporto di esseri umani in orbita Terrestre.

In particolare parliamo dei motori Superdraco che monta la nuova navicella (otto in totale, a gruppi di due) con il duplice compito di (1) costituire il sistema di sicurezza per un eventuale abort della missione prima, durante e dopo il lancio (LAS, Launch Abort System) e (2) consentire un atterragio morbido propulsivo, non più quindi un ammaraggio in acqua ma un soft landing al suolo, teoricamente in qualunque luogo.

La notizia è sempre della scorsa settimana e si tratta del completamento da parte di SpaceX dei test di qualificazione per i motori Superdraco.



La notizia è stata diffusa da SpaceX un paio di giorni prima della presentazione della nuova capsula Dragon V2. Trovate il post dedicato qui


Abbiamo già presentato i motori Superdraco in occasione dei suoi primi test


Da allora SpaceX ha condotto moti altri test, 58 solamente nel 2012.

Il programma di qualificazione ha avuto luogo durante lo scorso mese alla sede SpaceX Rocket Development Facility (McGregor, Texas) e Superdraco ha superato molteplici test, di accensione prolungata, di accensione spegnimento e re-start, a massima spinta, a spinta variabile e test in varie condizioni "off nominal", variando parametri di pressione e temperatura del propellente.

Ecco il video



Adesso che i motori Superdraco sono qualificati al volo inizieranno, appunto, i test in volo. Il prossimo passo vedrà lo svolgersi del Pad Abort Test previsto dal programma NASA Commercial Crew Integrated Capabilities (CCiCap). Una capsula Dragon dovrà simulare un annullamento del lancio in una fase appena precedente al decollo.

Questa verrà a trovarsi in cima ad un'apposita struttura e verranno accesi i Superdraco. Dragon si separerà quindi dalla struttura ed arriverà ad un'altitudine di 1,5 km per poi aprire i paracadute e compiere un ammaraggio nell'Oceano Atlantico. Tutto questo avrà luogo più avanti nell'anno.

Il programma prevede poi lo svolgimento di test di separazione "in volo", ma ne parleremo in seguito.

Fonte dati, SpaceX.

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Condivido!
      Breve e conciso!(io non ci riesco mai^_^).
      Benvenuto.

      By Simo

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.