Cerca in News Spazio

venerdì 23 novembre 2012

Un bolide di fuoco con tanta vita al suo interno!

(Immagine, credit NASA)

NEWS SPAZIO :- Non ho resistito a pubblicare la meravigliosa immagine che vedete qui in alto. E' una foto di qualche giorno fa, assolutamente autentica e ripresa dallo spazio, dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Quello che si vede ad una prima occhiata è un bolide di fuoco che sfreccia, in effetti sta entrando nell'atmosfera Terrestre. La scia incandescente è proprio dovuta all'incontro con i suoi strati più densi.

Le meteore si disintegrano a causa dell'intenso calore che viene a generarsi da questo incontro.
Ma questa no! Questo bolide è qualcosa di molto particolare. Non è un oggetto naturale, ed al suo interno c'è vita.



Si tratta del modulo di discesa della capsula Russa Soyuz TMA-06M ripreso Lunedì scorso durante la fase finale del suo ritorno a casa. Di lì a poco atterrerà nelle steppe del Kazakistan. Ecco l'articolo


Al suo interno vi sono i 3 membri di Expedition 33 che stanno tornando a casa dopo aver prestato servizio sulla Stazione, il comandante di Expedition 33, l'astronauta NASA Suni Williams ed i Flight Engineers il cosmonauta Russo Yuri Malenchenko e l'astronauta Giapponese Aki Hoshide.

La foto ha catturato il modulo di discesa durante il suo ingresso in atmosfera che sta lasciando dietro di sé una scia di plasma. Trovo assolutamente emozioante l'idea che in mezzo a quel cerchietto bianco abbagliante vi siano degli esseri umani.

8 commenti:

  1. Claudio Costerni23 novembre 2012 13:30

    Si è moltissimo emozionantissimo!

    A me ricorda qualcos'altro che è successo alcuni anni fa al rientro dello Shuttle Columbia.
    Ripreso da terra anziché dallo spazio, cielo blu anziché nero come questo, ma conclusione assai diversa ... :(

    Mi piacerebbe sapere cos'è il punto bianco luminoso davanti.
    Forse è la luce di una città e si intravvede appena il profilo curvo della Terra?
    O c'è qualcosa che si era staccato poco prima dal modulo e che ha la stessa traiettoria di caduta?

    RispondiElimina
  2. O forse molto più semplicemente un riflesso delle ottiche della macchina fotografica?

    RispondiElimina
  3. Claudio Costerni23 novembre 2012 16:42

    Ci avevo pensato, ma io non credo sia un riflesso interno dell'obiettivo.

    Non capisco cosa realmente possano essere tutti quelli che grossomodo assomigliano a dei frammenti attorno e nella scia del modulo incandescente, che fanno pensare al distacco di elementi esterni del modulo di rientro.
    È normale che ci siano pezzi che si distaccano durante l'attrito dell'atmosfera?

    Se non lo sono, la seconda possibilità è che siano, tutti o quasi, degli indesiderati riflessi presenti sul vetro della ISS, luci interne alla stazione spaziale, sovraimpresse al modulo incandescente che avrebbe quindi una scia molto più evanescente e pulita.

    RispondiElimina
  4. Claudio Costerni23 novembre 2012 20:01

    Potrebbe... ma se l'immagine è stata scattata il 19 novembre, quando è rientrato il modulo, la parte della luna illuminata dal sole era meno estesa, poco più di una falce, qui assomiglia alla luna come era ieri oppure oggi.
    Anche considerando l'allargamento e la deformazione del "punto" luminoso su un fondo scuro causato dagli usuali limiti tecnologici di un sensore e dell'ottica, non mi pare che possa essere la luna.

    Se però lo scatto è un pò mosso nello sfondo, per voler rendere meno mosso il modulo inseguendone il movimento, allora quella potrebbe essere anche la luna (leggermente deformata) od anche un curioso osservatore extraterrestre.

    RispondiElimina
  5. Il puntino bianco potrebbe anche essere un lampo proveniente da qualche tempesta sulla terra. ;)

    Dario

    RispondiElimina
  6. Claudio Costerni23 novembre 2012 22:28

    È vero, potrebbe esserlo.

    Potremmo chiederlo all'astronauta che l'ha ripresa, se lui se ne era accorto al momento dello scatto, potrebbe dircelo.
    In ogni caso anche se fosse stato un computer di bordo a scattare, bisognerebbe avere qualche dato di volo, orientazione della ripresa e fare dei calcoli.

    RispondiElimina
  7. Spero solo che in una prossima foto non vi sia un "corpo" di grandezza tale da metterci in ginocchio...o forse peggio.
    elvio

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.