Cerca in News Spazio

sabato 18 agosto 2012

Curiosity ready to move, individuata la prima destinazione scientifica, la caccia alle forma di vita su Marte ha inizio!

(Immagine, credit NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona)

NEWS SPAZIO :- Gli scienziati della missione Mars Science Laboratory Curiosity hanno scelto la prima destinazione da far raggiungere al rover.

L'area target ha il nome di Glenelg, il pallino azzurro in alto a destra nella foto, e si tratta di una intersezione naturale di tre tipi differenti di terreno. Inizia la caccia!



Il 17 Agosto scorso si è svolta una teleconferenza stampa durante la quale il Principal Investigator della missione John Grotzinger (California Institute of Technology) ha spiegato la scelta.
Ecco alcune sue dichiarazioni: "Con un'area così vasta intorno al punto di atterraggio nel cratere Gale, per il nostro primo obiettivo potevamo scegliere letteralmente ad ogni grado della bussola. Abbiamo avuto un sacco di forti contendenti. E' il tipo di dilemma che gli scienziati planetari sognano, ma possiamo andare solo in un posto per la prima perforazione di un campione di roccia su Marte. Questa prima perforazione sarà un momento enorme ("huge") nella storia dell'esplorazione di Marte".

Uno dei tre tipi di roccia che MSL incontrerà a Glenelg è una roccia stratificata, molto attraente come primo scavo. Ancora Grotzinger: "Siamo quasi pronti a caricare la nostra nuova destinazione nel nostro GPS e dirigerci sulla strada. La nostra sfida è che non c'è GPS su Marte, quindi abbiamo una stanza piena di ingegneri rover-driver che ci forniscono informazioni sulla navigazione".

Ma prima di iniziare il viaggio verso Glenelg il team responsabile dello strumento ChemCam (Chemistry and Camera) effettuerà un controllo completo sul laser dello strumento LIBS (Laser-Induced Breakdown Spectrometer)



Per la prima volta sulla superficie di un altro mondo un potente laser sparerà un colpo ("zap") verso una roccia.

Toccherà ad una roccia denominata N165 ampia 7,6 cm essere il primo bersaglio. Le parole di Roger Wiens (Principal Investigator di ChemCam per il Los Alamos National Laboratory in New Mexico): "Abbiano intenzione di colpire questa roccia con 14 millijoule di energia per 30 volte in 10 secondi".

Il primo viaggio di Curisosity sarà anche l'occasione per testare le sue ruote. Sono in programma parecchie manovre prima di prendere la strada per Glenelg.

Ecco il video della teleconferenza stampa



Video streaming by Ustream

Enjoy!

15 commenti:

  1. Se permettete è mia intenzione dedicare questo brano a Curiosity e per i timpani raffinati degli amici di News Spazio!! Buon ascolto..
    http://www.youtube.com/watch?v=M-2ed2hY6Ck&feature=related

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Good morning Dave"! :-)

      Elimina
    2. Il caro HAL 9000.. riabilitato nel grande e bellissimo seguito "2010 l'anno del contatto"..un altro film in cui si PROVA a far capire all'umanità il significato di fratellanza dei popoli.. stranamente HAL sono le lettere dell'alfabeto che prese singolarmente precedono IBM.. sarà stata una coincidenza?? :-)) Chi non capisce che Curiosity è un successo dell'umanità prima che degli Stati Uniti, sopratutto per il MODO in cui è giunto a destinazione (è questo che non si vuole capire cavolo!!)perde di vista l'importanza di dover procedere a piccoli passi per arrivare, in futuro, ad un grande traguardo.. e questi piccoli passi sono molto dispendiosi perchè come tutte le cose che si iniziano a fare i costi sono tecnologicamente molto alti!!

      Elimina
    3. Ale hai visto la missione ExoMars http://exploration.esa.int/science-e/www/object/index.cfm?fobjectid=46048
      ?? Praticamente una fotocopia. DI certo un conto é partire da 0, un conto é seguire la scia

      Elimina
    4. Ho dato un occhiata.. eh beh.. andare per secondi sfruttando il know-how dei precursori è sempre meno costoso e più semplice.. comunque.. sempre scienza è..

      Elimina
  2. Sulla Terra vivono ormai (si presume) 7? Miliardi di persone..temo..che 6.950.000.000 non gliene fotte un tubo di Marte,di Curiosity e che anzi,la meyà abbia problemia ahimè più seri,ed è giusto cosi',l'altra metà ODIA tutto ciò che sa di America e nel contempo ODIA pur le Donne (parlo ovviamente degli islamici).

    Vedi tu in che Mondo del tubo viviamo...

    Non sono sicuro che nellìUniverso alle altre Razze stia andando meglio..perchè a quanto pare la Vita per procedere deve ammazzarsi svariati millenni per capire qualcosina:))..

    Però..è un'inizio,almeno il nostro,e l'inizio è sempre meglio del Medioevo che ci siamo lasciati alle spella (almeno NOI OCCIDENTALI,Medio oriente e Cina esclusi perfavore)

    RispondiElimina
  3. Perdonate l'orrore dell'ortografia..ma DETESTO profondamente il Sistema che usa Sergio per poter comunicare qui..

    ne farei a meno..ma vorrebbe dire non scrivere più nulla.

    MA UNA DANNATA chat più comoda non si poteva inventare eventualmente registrandosi con Account e password e gli altri al massimo leggono o si iscrivono?:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto! :-)) Anche se spostare tutto il lavorissimo fatto in questi anni non sarebbe banale

      Elimina
    2. bah.. Giorgio.. basta scrivere più piano e ricontrollare ogni tanto il senso del discorso prima di pubblicare.. granché difficile non è.. :-)
      ..le chat le vedo più adatte ai ragazzini che intendono parlare fra loro con quel linguaggio incomprensibile anche al traduttore universale dell'Enterprise.. :-)

      Elimina
    3. Ale, Star Trek ha già affrontato con successo il problema Traduttore... basta avere una brava traduttrice/interprete, come Uhura interpretata dal Nichelle Nichols in Star Trek VI-Rotta verso l'ignoto(1991)

      http://www.youtube.com/watch?v=avH2K1iR8Oo

      By Simo

      Elimina
  4. Ale..le so perfettamente le cose che dici sebbene io sia un'ignorante pazzesco:)

    ma lascio ai professori il sapere tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non credo tu lo sia.. :-) ..magari un tantino filoamericano si.. ecco quello si!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  5. Graficamente il blog di Sergio è il migliore che io abbia frequentato anche per quanto riguarda la visibilità del post principale ed dei relativi commenti, compreso la pre^_^censura, che non permette cambi di stile, corpo e l'aggiunta di smiley:-(( che ci da meno libertà stilistica in favore di uno stile sobrio, impersonale e quindi più "accademico" per i contenuti... fortunatamente Sergio non è per niente severo e permette a gente poco raccomandabile come me di dire la sua^_^...
    Per quanto riguarda i miglioramenti da voi proposti sono d'accordo basta che questi non cambino quello che ho sopra scritto!
    In altri siti, che ritengo molto più censori di questo, i commenti vengono pubblicati dopo l'approvazione del moderatore... certo per noi sarebbe la fine..!!!^_^
    Una cosa che mi piacerebbe ci fosse, è un modo (il quale penso abbia il CREATORE:-DD) per avvertirci quando viene pubblicato un commento anche sui vecchi post, per esempio facendo in modo che il titolo del "TOP STORIES" o "I POST PIÙ POPOLARI NEGLI ULTIMI 30 GIORNI" cambi colore per un pò di tempo, in modo che tutti possiamo leggerlo e continuare i dibattiti!!! Ed ancora dedicare uno spazio nelle colonne, dove inserire il titolo del post aggiornato che non fa parte degli altri già visualizzati e citati qui sopra!!
    Questo mi è venuto in mente perchè navigando a ritroso tra i post , anche molto vecchi mi sono letto commenti isolati temporalmente anche di anni, e con nessun riscontro da nessuno sigh ma anche sob:-(
    Avrei sicuramente pubblicato volentieri e continuato "vecchi" ma interessanti dibattiti, se avessi avuto un minimo di visibilità!!!
    Cosa ne pensi/ate Sergio???

    By Simo

    RispondiElimina
  6. Quando decisi di iniziare questo blog scelsi la piattaforma di Google per la sua integrazione con gli altri servizi. Blogspot però non è molto flessibile, non permette molte cose che ad esempio è possibile fare con wordpress. Tutto quello che proponete ha un senso e vi ringrazio per questo feedback. Dovrò inventarmi un modo per migliorare le pagine. Al momento l'unica è utilizzare widgets di terze parti, o farsene di propri. Al solito, quello che mi frega è il tempo, ma ho in mente di dare un nuovo look a News Spazio, puntando sulla semplicità nel cercare informazioni, immagini e video.

    RispondiElimina
  7. Ottimo... buon lavoro!

    By Simo

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.