Cerca in News Spazio

lunedì 6 agosto 2012

Curiosity, alcune tra le prime immagini giunte da Marte, by NASA!

(Immagine, credit NASA)

NEWS SPAZIO :- MSL Curiosity è su Marte! Sono arrivate le prime immagini dalle varie Hazard Avoidance Cameras, le fotocamere usate per il controllo della navigazione posizionate a coppia (per immagini stereo) ai quattro lati del robot. Ve le propongo così come sono rilasciate dalla NASA.

Può essere che se a breve ne venissero pubblicate altre le aggiungerò in fondo al post.



La prima che vedete in alto è quella che al momento ha risoluzione maggiore. E' stata ripresa da una delle Hazard-Avoidance camera di Curiosity, in particolare da quella posizionata a sinistra e dietro il rover.
La fotocamera guarda diritto davanti a sé in direzione del Sole, ecco perché la parte alta della foto risulta saturata.

L'immagine pur essendo a metà della sua risoluzione originale è molto chiara anche perhè è una delle prime ad essere state scattate dopo aver tolto il copriobiettivo di protezione (trasparente).

Si tratta tuttavia ancora delle prime immagini a bassa risoluzione ed in bianco e nero. Per vedere foto a colori Hi-res dovremo aspettare qualche giorno, quando verrà issato il 'collo' di Curiosity.


Eccone un'altra, sempre dalle Hazcams, in cui si distingue l'ombra di Curiosity


Immagini, credit NASA/JPL-Caltech.

58 commenti:

  1. Non so se è già stato detto da qualche parte, ma esistono foto o video dei momenti della discesa e "ammartaggio"? Un po' come avvenne per la missione LCROSS?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei prossimi giorni verranno ricevute le immagini a colori e ad altissima risoluzione della fotocamera MARDI che ha ripreso l'atterraggio.
      Inoltre quando verrà issata la "testa" di Curiosity lì ci sono la fotocamere hi-res.

      Elimina
  2. Emozionante!
    Stamattina ho discusso con alcune persone che pensano che tutto ciò sia uno spreco di denaro.
    "Non sappiamo badare alla Terra e ci permettiamo di andare su Marte"
    Su Marte ci siamo già da anni..e non solo, abbiamo sonde ovunque.
    Forse sarebbe meglio pensare agli sprechi a fondo perduto... come ad esempio gli sprechi della chiesa.
    E poi... spero che chi pensa in questi termini faccia la sua parte nel "badare" al pianeta Terra.
    Cosa che mi risulta difficile credere.
    Grande Nasa, ESA e chi più ne ha più ne metta.
    Un bacio sulle Hazcams di Curiosity.
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, specialmente qui da noi in Italia, è poco diffusa una sana cultura scientifica. Si preferisce nascondere l'ignoranza nel senso di non-conoscenza con sentenze il più delle volte lapidarie e del tutto fuori contesto.
      E tornando alla missione Curiosity: se prendi il costo di 2,5 miliardi di dollari USA e lo dividi per il numero di cittadini Americani troverai che ad ogni contribuente tutto ciò è costato 8 dollari, circa 5 euro!

      Elimina
    2. Ecco... come volevasi dimostrare.
      Ah! Ce li metto pure io 5 euro! ;))
      Un saluto a tutti, resto collegata con questo splendido sito.
      Buon pranzo.
      Laura

      Elimina
    3. Direi che in Italia è probabile si spenda molto di più procapite per le auto blu.
      A parte l' OT ironico, mi auguro che la missione vada per il meglio e complimenti a Sergio per il blog.

      Elimina
    4. ..su Sky News oggi la domanda agli spettatori era proprio questa.."è giusto continuare a spendere soldi per l'esplorazione spaziale??"...
      A parte che questi soldi sono degli americani.. loro da stato sovrano ci fanno cosa vogliono con i loro!! Il futuro è questo e non solo.. bisognerebbe come esseri umani, iniziare a ragionare come "abitanti di un pianeta" e non di tante nazioni.. si certo culture diverse ci debbono essere ed anche identità diverse, ma dobbiamo cercare ed imparare a venirsi incontro gli uni con gli altri, altrimenti lo stallo di"civiltà" che viviamo ai giorni nostri continuerà per secoli..

      Elimina
    5. Eh si.. ho avuto a che dire in mattinata per questi soldi sprecati.
      Maah.
      Condivido tutto.
      E aggiungo che oltre allo stallo la nostra civiltà rischia l'autodistruzione.
      In pochissimi secoli, direi.
      Laura

      Elimina
    6. Se non ci pensa la prossima mutazione del virus influenzale diciamo che ci siamo già andati vicini una decina di volte.. è chiaro che prima o poi la razza umana sparirà da questa parte di galassia.. tu pensa a quante specie di esseri viventi questo pianeta ha dato opportunità di evoluzione.. da dati e informazioni che ho letto quà e la, non penso siamo stati l'unica razza evoluta che è vissuta sul nostro pianeta, diciamo forse che siamo quella che sta avendo la possibilità più grande perché viviamo in una finestra temporale che ci sta permettendo di arrivare ad un grado di tecnologia che ci potrà mettere al riparo da grandi cataclismi distruttivi.. ma se.. avvenisse ciò che prima o poi avverrà e cioè l'eruzione di quello che gli esperti chiamano un SUPERVULCANO (il parco di Yellowstone ed i Campi Flegrei ne sono due esempi di grande importanza) beh.. Laura cara, non vorrei essere vivo in quel periodo.. tutto ciò che conosciamo della vita di adesso verrà spazzato via in pochi giorni e li si che rischieremo grosso, non esiste cometa o asteroide che tenga!!! A meno che non riusciremo a capire come far sfogare tale immensa macchina distruttrice.. ma come sai la geologia è ancora una scienza che deve molto migliorare.. Ciao :-)

      Elimina
    7. Mettetela su questo piano: ogni secondo l'umanità rischia di essere spazzata via da malattie, asteroidi, cataclismi, carestie. 8 miliardi di esseri umani sul pianeta possono sopravvivere solo con le tecnologie attuali, diversamente dovremmo iniziare un piano di riduzione delle nascite. Mandare un rover su marte é ricerca pura, economicamente non é uno spreco (fa girare denaro e quindi l'economia), può essere un'assicurazione per il futuro della razza umana, ha una ricaduta tecnologica straordinaria (pensate solo allo strumento per analisi geologiche tramite il laser). Parliamo di altri sprechi che é meglio, a cominciare da quelli nostri quotidiani che sommati assieme finanziano 1000 rover

      Elimina
    8. Ma infatti...rischiamo grosso, sempre e continuamente.
      Pericoli che arrivano dallo spazio o creati dal nostro stesso pianeta. E visto che non basta questo creiamo motivi di rischio anche noi.
      Siamo una razza allucinante, osservandoci si direbbe che siamo privi di istinto di conservazione estripatoci via dal dio denaro.
      Condivido la possibilità di futuro per la razza umana..suppongo siate a conoscenza della missione Mars-one.
      Quello che non comprendo è come mai chi deve criticare, dunque non è affascinato dalla ricerca e dalle imprese spaziali, visiti siti che trattano proprio quel tema.
      Boh.
      Saluti per per Ale, Livio e company.

      Elimina
  3. Salve a tutti, scusate se scrivo questo commento in questo post, ma volevo complimentarmi con il creatore di questo sito che ogni giorno ci aggiorna con le novità dal mondo dello spazio. Ho scoperto questo sito da poco tempo, dopo essermi letteralmente innamorato delle missioni spaziali, soprattutto quelle degli albori sia sovietiche che americane. Che altro aggiungere, anch'io sono stato un pò con il fiato sospeso per la buona riuscita della missione curiosity e non vedo l'ora di scoprire cose nuove riguardante il piante rosso. Detto ciò mi congedo ringraziandovi ancora una volta per tutte questa miriade di informazioni (sempre dettagliatissime) che dai/date ogni giorno.

    P.S: Vi siete mai occupati dei "lost cosmonauts"?!? Argomento che mi affascina troppo, ma sulla rete ormai ho visto tutto o quasi.

    Angelo

    RispondiElimina
  4. Ciao Angelo. Grazie per i complimenti e benvenuto su News Spazio.
    No, non ho ancora pubblicato niente sui "lost Cosmonauts", ma potremmo certamente farlo, sempre nello stile che contraddistingue 'News Spazio', approccio scientifico ed evidenze oggettive.

    RispondiElimina
  5. Graze a te per la risposta velocissima. Credo che le uniche testimonianze al momento siano le registrazioni audio dei fratelli Judica Cordiglia di Torino. Molte di queste registrazioni sono davvero inquietanti e su you tube oltre a vari documentari ci sono proprio queste registrazioni audio.

    RispondiElimina
  6. Ciao. Si sa quando curiosity "alzerà la testa" ? Filippo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da quando i tecnici riterranno il rover in sicurezza, passati i test funzionali; visto che al momento sta andando tutto bene, 2-3 giorni

      Elimina
  7. Sono proprio curioso di vedere le immagini dell'atterraggio,penso siano fantastiche!
    By Fabrizio

    RispondiElimina
  8. Tra l'altro in questa missione (anche se per pochi minuti) c'è stato anche il primo veicolo volante su Marte, lo Skycrane!
    Anche questo è importante!
    By Marcello

    RispondiElimina
  9. Ehm, lo Skycrane, mi ricorda un pò la "Eagle" da carico di Spazio 1999!
    By Marcello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto a Simo nel post di stamattina.. Alan Carter sarebbe stato orgoglioso di questo atterraggio!! Degno della miglior "Aquila uno"!! :-))

      Elimina
  10. Io ci metterei pure 20 euro a cranio per le missioni spaziali, basta che me le indirizzassero anche su altri luoghi del sistema solare, non solo verso il carismatico Pianeta Rosso. Cioè, un carruzzo semi-automatico secondo me potrebbero benissimo lanciarlo anche verso altre destinazioni non troppo remote, che so sulle lune maggiori di Giove o Saturno. Detto questo, che è comunque più un augurio, lunga vita e prosperità a Curiosity e speriamo che riesca a chiarire una volta per tutte la questione della vita su Marte e che di conseguenza si liberino risorse ed interesse anche per gli altri corpi celesti del sistema solare. Lo so lo so, sono fissato, è che vorrei vedere anche un batiscafo nell'oceano sotterraneo di Europa o un aliante/mongolfiera/dirigibile nei cieli di Titano... XD

    RispondiElimina
  11. Non hai tutti i torti nel tuo dire.. ma per raggiungere Marte -solo- 8 mesi e mezzo di viaggio.
    Giove ed addirittura Saturno fanno parte del sistema solare esterno, caspita..sono lontanissimi davvero.
    Penso sia, comunque, questione di tempo.
    L'aliante/mongolfiera/dirigibile mi è proprio piaciuto.. XD
    Laura

    RispondiElimina
  12. Qualcosa che trivelli iil ghiaccio di Europa lo vorrei vedere pure io, ma sono anche curioso di vedere marte attraverso un laboratorio come curiosity, viste le immagini dei cristalli di ghiaccio trovate dagli altri rover. Filippo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che altro ci vuole una sonda che .. una volta trivellato il ghiaccio possa autonomamente andare a visitare l'oceano sottostante.. e li si che ci sarà da divertirsi.. però ho paura che ci vorrà ancora un pò troppo tempo..

      Elimina
  13. Dalla foto però si nota una cosa importante.. il tipo di terreno.. è molto diverso da quello degli altri siti di esplorazione.. sembra quasi sabbioso, certamente spazzato dai venti e modellato da essi ma quelle tipiche pietrozze marziane grezze e sparpagliate qua e la non si vedono al momento.. si può pensare quasi ad un antico "fondale" marino.. Come on Curiosity.. the adventure is just beginning!!! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh yeah! ;)
      Laura

      Elimina
    2. Ale considera però che il Curiosity é molto più grande di Spirit e Opportunity, e quindi le pietrozze sembrano sassolini :-)

      Elimina
    3. Livio.. si ma guarda bene.. confrontali con le ruote.. il terreno è molto più "soft" rispetto alle altre volte..

      Elimina
  14. Scusatemi lo so che quello che sto per chiedervi non c'entra niente con Curiosity però mi serve aiuto. Allora: il KNO3 con lo zucchero fanno un effetto propulsivo o no.

    RispondiElimina
  15. .. a quanto si vede su internet sviluppa CO2 a caldo....
    http://it.wikibooks.org/wiki/Razzimodellismo/Propellenti_e_motori/Altri_Propellenti/Casa/KNO3_Zucchero
    ..addirittura ci troverai il modo di prepararlo!! ..però ti dò un grande consiglio.. benchè serva una miccia per far partire la reazione (a caldo) se hai intenzione di fare il piccolo "Fon Braun" ti direi di lasciar perdere.. tanto per farti capire se il cilindro che contiene il propellente non è dello spessore giusto rischi che ti esploda all'accensione.. le miscele esplosive vanno preparate in ambienti adatti e da persone esperte, il minimo errore può costare anche la vita.. e non ne vale la pena!! Ciao :-)

    RispondiElimina
  16. MA SIETE TUTTI FUORI ?
    2.5 MILIARDI PER MANDARE UNA CARIOLA SIMILE SU MARTE ...SONO 36 ANNI CHE MANDANO STI TRICICLI ... MA NON CAPITE CHE E' SOLO UN GIRO DI APPALTI E TANGENTI PER LE INDUSTRIE DEL SETTORE ...

    RispondiElimina
  17. VI ESALTATE PER CERTE CAVOLATE ...SE 30 ANNI FA AVESSI SAPUTO QUALI RISULTATI INSIGNIFICANTI E QUANTI MANCATI OBBIETTIVI PER LA RICERCA SPAZIALE MI SAREI DEDICATO A BEN ALTRO !!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno non urlare! Si può dire le stesse cose con toni più educati.
      By Marcello

      Elimina
  18. ..magari firmati.. giusto per educazione sai!! Poi se ne può parlare.. con toni tranquilli eh, altrimenti no!

    RispondiElimina
  19. Sincermente gli dò ragione, ci stiamo esaltando troppo per il solito rover, penso anchio che sia solo un giro d'appalti e tangenti, 2,5 miliardi per un rover sono un'assurdità. Un privato lo farebbe ad un terzo.

    RispondiElimina
  20. 2.5 miliardi sono tanti ma hanno un bel ritorno in termini di tecnologia. Saranno parecchie le ricadute tecnologiche nei prossimi anni in tantissimi settori, il che significa soldi, innovazione e cultura. Lo spazio è un business e per questo in futuro probabilmente il pubblico lascerà sempre più strada al privato. Avevo letto tempo fa dell'alto profitto ottenuto spendendo sulla ISS. Godetevi il momento, aprite la mente e fate i moralisti da un altra parte magari senza scrivere in maiuscolo, grazie.
    James

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo!!.. che poi noi Italiani in quanto a tangenti siamo esperti!!! ..si trova anche il coraggio di criticare cosa fanno gli altri con i loro soldi.. roba da chiodi!!! E poi.. visto che l'anonimo maiuscolista a quanto dice è del settore, quindi più esperto di noi in materia, che ci dicesse lui che cosa dovremmo noi umani mandare su Marte in questo momento.. magari chissà.. alla Nasa gli potranno dare retta e poi non si sa mai.. qualche migliaio di dollari di una tangente milionaria potrebbe capitargli in tasca e metterebbe a frutto così tutti gli anni sprecati sia nello studio universitario che nel lavoro.. visti i risultati che lui dice!!

      Elimina
  21. Bè, in effetti 2,5 miliardi di dollari x mandare un flipper con le ruote su marte vuol dire che le ditte di spedizione costano parecchio da quelle parti. Senza contare che se gli dovesse passare davanti qualcosa che assomiglia ad uno scoiattolo non ha neppure un retino x tentare di prenderlo. 2,5 miliardi di dollari buttati x aver voluto risparmiare 2 € di retino. :)

    RispondiElimina
  22. Giusto Ale!
    Chiabotti, avevi finito le bandiere americane o sei senza accendino? :))
    ;)
    Giorgio

    RispondiElimina
  23. per me ètutto finto guardate bene la foto a sinistra si vede un cane

    RispondiElimina
  24. tito maggioni7 agosto 2012 21:14

    Oggi ne ho lette / sentite di ogni colore riguardo l'atterraggio di MSL su Marte.
    A parte le ormai imperdibili inesattezze (leggesi stronzate) messe in onda nei tg mi hanno veramente infastidito le puntuali populistiche frasi da bar del tipo :"gente che muore di fame e questi spendono 2,5 miliardi di dollari per una cosa che non serve". Tralasciando il livello culturale di tali profeti del genere
    Homo voglio solo far notare che al contribuente americano nel complesso l'intero progetto è costato 5 (cinque) dollari a testa, cioè praticamente NIENTE se confrontato con la spesa in armamenti, alcool, droga, puttane, cibo sprecato ecc pro capite annua di ogni cittadino occidentale. Ridicolizzare e sminuire un'impresa tanto ardua, frutto dell'ingegno e della caparbietà umana con simili frasi è quanto meno triste. Tra l'altro il costo totale dei lavori di ammodernamento dell'autostrada A3 (salerno reggio calabria) dal 2002 (inizio lavori) al 27 maggio 2011 è stato pari a 7,03 miliardi di €; tuttavia, da qui al 2013 sono ancora necessari 2,83 miliardi per la realizzazione di 75,5 km di tratte in avanzata fase di progettazione.
    Gli USA sono andati su Marte con un quinto dei soldi che noi impieghiamo per andare da Salerno a Reggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra quasi li abbia spesi l'Italia 'sti soldi.
      "2,83 miliardi per la realizzazione di 75,5 km di tratte autostradali. Gli USA sono andati su Marte con un quinto dei soldi che noi impieghiamo per andare da Salerno a Reggio" dice Tito...mi sono un pò vergognata a leggere questo.
      E dovremmo, dunque, tacere su come spendono i loro soldi gli United Statessss of America.
      Ma andare in Vaticano a fargli un casino a Benedetto?
      Nessuno ci pensa? Tutti a criticare un robot che poi è un signor Laboratorio con le ruote.
      E basta. Che noiosi... ;)

      Elimina
    2. tito maggioni8 agosto 2012 00:36

      Laura in realtà sono 10 i miliardi per 75.5 km (7.03 fin ora e 2.83 per, si spera, finirla)

      Elimina
    3. Ah... si spera?
      Sono siciliana e in fatto di autostrade sono a conoscenza del fatto che valgono più dell'oro. Quando hanno completato (da pochissimo) la PA-ME volevo prelevare un pezzo di asfalto e vendermelo.
      Ironico disgusto.

      Elimina
  25. Laura.. sei la Laura che da poco scrive sul blog?? Non prendertela per certi discorsi.. spesso si parla per dare aria alla bocca!!! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, sono io... ;)
      Ma tutta questa aria non è troppa??

      Elimina
  26. ..è troppa perché poca è la materia grigia.. :-))

    RispondiElimina
  27. Oh..ma state parlando di Autostrade su MArte?..:D 47 risposte a COSA?..:D Ciao Laura u r welcome...

    RispondiElimina
  28. AHAHAHAHAH se la gente volesse guardare la REALTA' dovrebbe lamentarsi di quanto costano le olimpiadi: 20% PIU' di curiosity...oppure di quanto costa UN B52,come Curiosity..o QUANTO SPENDIAMO PER I POLITICI MERDOSI in giro per il mondo..svariati MILIARDI DI EURO,mica 2..QUANTO COSTA in un SOLO ANNO le pensioni dei politici in SICILIA..2 miliardi:)..e avanti cosi...

    RispondiElimina
  29. Ignoranza gigante dei psedudo giornalisti-scientifici della "mitica" Trento: "Sky Scrane",,:D..e ancora: "..e dopo 500 MILA chilometri Curiosity è atterrata"..se ne fregano per 4 anni di un progetto enorme e il GIORNO dopo si lanciano in apoteosi di idiozie..

    RispondiElimina
  30. Grazie del benvenuto!
    Mi fai sorridere, quanto è vero...
    Ma vuoi mettere? E' l'argomento del momento, bisogna scrivere qualunque cosa, basta che si scriva qualcosa! Perdinci! ;)

    Vedo dal tuo profilo Blogger che hai letto "Fanteria dello spazio" di R.A.Heinlein.
    Ho cominciato a leggerlo iersera, ma tu guarda un pò il caso.
    Comincia così: "Mi viene sempre la tremarella prima del lancio..."
    Chi ama queste cose sente la tremarella solo a vederlo il lancio!
    Buon pomeriggio popolo di NewsSpazio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una ragazza che legge la fantascienza? Complimenti! Come cambia il mondo! :-)

      Elimina
  31. "...popolo di NewsSpazio" mi piace :-)
    Laura, grazie per i tuoi commenti e
    Welcome aboard!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di avermi presa con voi... aboard!
      :))

      Elimina
    2. ..visto che hai guardato "2001 Odissea nello spazio" ti consiglio di guardarne il seguito "2010 l'anno del contatto" e leggiti un libro di L.Niven "Flotta di Mondi".. lo trovi su Urania sicuramente!! Gradirai entrambi penso..:-))

      Elimina
    3. Grazie per il consiglio Ale! :)
      Il film l'ho visto, ma il libro no, non l'ho letto. Lo farò. :))

      Elimina
  32. Con questa risoluzione fotografica, invece di foto del curiosity potrebbero essere foto fatte con il più scrauso dei telefonini alla lettiera del gatto :-)) Però ci fidiamo, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo che ci fidiamo... perchè non dovremmo? ;)

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.