Cerca in News Spazio

lunedì 16 gennaio 2017

Iridium-1, lancio perfetto e spettacolare rientro in autonomia del 1° stadio del Falcon 9, video by SpaceX!


NEWS SPAZIO :- Spero che lo abbiate visto anche voi in diretta. In caso contrario leggete questo post. Mi riferisco al lancio di Sabato scorso del Falcon 9, il ritorno a volare per SpaceX dopo l'esplosione sulla rampa di lancio del 1° Settembre dell'anno passato.

Alle 18:54 ora Italiana il Falcon 9 è partito dallo Space Launch Complex 4E della Vandenberg Air Force Base in California, il 1° lancio dalla west coast per il lanciatore nella sua configurazione Full Thrust.

Un lancio perfetto, lo potete rivedere più avanti nel post, ed un rientro ancora più perfetto (se così si può dire) del 1° stadio del Falcon (F9S1).
Vediamo.



Obettivo primario della missione era immettere in orbita 10 satelliti per comunicazione Iridium-NEXT, la 1° di una vasta operazione di ammodernamento della costellazione Iridium, ne sono previsti 72.

SpaceX ha un totale di 8 ordini di lancio per Iridium Communications. Ogni satellite Iridium-NEXT pesa 860 kg ed ha un apparato di comunicazione molto potente, in grado di erogare differenti servizi, da telefonia a trasmissione dati fino a 8Mbit/s.

Ma veniamo al lancio. L'accensione dei 9 motori Merlin del 1° stadio è avvenuta a T-3 sec, seguita a T=0 dalla partenza, con una spinta di 700 tonnellate.
A T+2 min e 23 sec c'è stato lo spegnimento del 1° stadio, seguito tre secondi dopo dalla separazione dal resto del veicolo (altitudine 70 km).

A T+2min e 35 sec ecco l'accensione del 2° stadio che ha preso in carico la missione, mentre F9S1 iniziava la sua missione secondaria, il rientro a Terra.

A 370 km a largo, nell'Oceano Pacifico, ad ovest di San Diego, il 2° esemplare della piattaforma marina ASDS (Autonomous Spaceport Drone Ship) denominata "Just Read The Instructions" era pronta in attesa dell'arrivo di F9S1. E' la sua prima volta, prima volta anche dalla west coast.

Questa missione è stata per il Falcon 9 quella che ha portato in orbita il carico più pesante fino ad oggi. Ciononostante vi era propellente sufficiente per tentare un atterraggio nell'Oceano, a bordo della piattaforma ASDS.

Dopo una prima fase di volo libero subito dopo la separazione dal 2 °stadio, F9S1 ha manovrato con i razzi di spinta per ruotare di 180° e posizionare i propulsori nel verso di marcia.

A T+4 min e 18 sec ha acceso 3 dei 9 motori per 30 secondi (partial boost-back), per effettuare la prima manovra di frenata ed avvicinamento ad ASDS.

Dopo essersi riorientato nel verso della discesa sono state attivate le quattro alette di manovra per controllare il rientro, dopodiché a T+6 min e 30 sec c'è stata una nuova accensione (re-entry burn) di 3 motori per 16 secondi, per rallentare il veicolo.

Per concludere F9S1 ha acceso il motore centrale ed ha dispiegato le 4 gambe di atterraggio, effettuando un perfetto touchdown proprio nel logo di SpaceX al centro di ASDS.


Molto emozionante anche trasmissione video dell'atterraggio con la visuale dal razzo. Vi ripropongo i due webcast di SpaceX da cui potete rivedere sia il lancio che l'atterraggio di F9S1.
Ecco l'Hosted webcast



ed il Technical webcast



Enjoy!

Immagini e video, credit SpaceX.

5 commenti:

  1. Finalmente Space X ha ripreso i lanci e la propria "routine".Quest'anno sono due gli eventi importanti per la societa'.Il primo riutilizzo del vettore recuperato e il lancio del Falcon Heavy se ben ricordo.Space X ha ambizioni enormi anche se il bilancio 2015 ha risentito dei ritardi ed ha accusato una perdita di 260 milioni di dollari.Aspettiamo il resoconto 2016.Ma si sa gli insuccessi di oggi sono i successi di domani.Il progresso non si ferma di sicuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è stato il primo lancio del Falcon 9 che ho visto in diretta molto bello poi il rientro del primo stadio spettacolare nulla da aggiungere.Le perdite del 2016 sono state causate dal esplosione del razzo del 1 settembre poi hai dimenticato un unica cosa ,quest'anno ci dovrebbe anche essere il lancio della dragon v2 in versione per il trasporto umano(ma senza passeggeri).

      Elimina
  2. Vero, grazie Alex

    RispondiElimina
  3. Bellissimo!.Mi sono sempre chiesto, come mai le immagini sia dalla piattaforma che dal falcon in fase di atterraggio sono sempre così sgranate e poco precise?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alberto. Tieni conto delle condizioni in cui le immagini sono girate, delle sollecitazioni a cui il veicolo spaziale, e quindi anche le videocamere che ne fanno parte, è soggetto.

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.