Cerca in News Spazio

venerdì 15 luglio 2016

DSCOVR, affascinante sequenza di foto della Luna che passa tra la sonda e la Terra, video


NEWS SPAZIO :- La sonda NASA DSCOVR (Deep Space Climate Observatory), lanciata nel Febbraio dello scorso anno a bordo di un razzo vettore Falcon 9  dell'azienda SpaceX, è in orbita intorno al punto Lagrangiano L1 del sistema Terra-Sole, a 1,6 milioni di km dalla Terra.

DSCOVR è una partnership tra NASA, NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) e la U.S. Air Force. Misura 1,37 x 1,87 metri ed ha una massa al lancio di 750 kg. A bordo trovano posto due strumenti per studiare la Terra ed una suite di sensori per misurare l'ambiente spaziale dalla sua posizione privilegiata.
Il satellite è in grado di monitorare il nostro Pianeta e scattare più immagini al giorno dell'intero globo.

E' la seconda volta (in un anno) che questo particolare evento accade, lo vedete nella foto che avete in alto. Tutto sommato semplice nella sua apparenza eppure affascinante per noi e per la nostra immaginazione. La Luna passa "davanti" mentre DSCOVR scatta una foto della Terra.



Qui sotto avete una sequenza - spettacolare! - di immagini in formato Gif che documentano il passaggio del nostro satellite


L'evento è stato registrato lo scorso 5 Luglio da EPIC (Earth Polychromatic Imaging Camera), la fotocamera telescopica di bordo a 4 Mega Pixel CCD.

EPIC ha costantemente nella sua visuale il globo Terrestre illuminato e fornisce importanti osservazioni per l'analisi dell'ozono, vegetazione, nuvole ed aerosol nell'atmosfera.

L'orbita di DSCOVR, date le caratteristiche del punto L1, varia tra un cerchio ed un'ellisse (è detta orbita di Lissajous) e porta la sonda ad essere inclinata tra 4° e 12° rispetto alla linea Terra-Sole.
Tale linea interseca l'orbita Lunare circa 4 vole in un anno. Tuttavia, al variare delle fasi orbitali relative tra DSCOVR e la Luna, quest'ultima appare tra la sonda e la Terra solamente una o due volte l'anno.

La prima volta che EPIC aveva catturato un evento simile era tra il 15 ed il 16 Luglio 2015.

C'è un fenomeno particolare che trova spiegazione nella modalità con cui EPIC riprende le immagini a colori. In generale la fotocamera genera una foto a colori combinando tre separati scatti monocromatici in rapida successione usando filtri rosso, blu e verde (in quest'ordine).

Per dirla tutta EPIC cattura una serie di 10 immagini in sequenza usando altrettanti filtri spettrali, che vanno dall'ultravioletto al quasi infrarosso, per produrre differenti osservazioni scientifiche.

Ma tornando alle immagini "visibili", combinare le tre foto associate ai colori fondamentali richiede circa 30 secondi. Poiché la Luna è in movimento rispetto alla Terra, nel tempo che intercorre tra il 1° dei tre scatti (rosso) ed il 3° (verde) ecco che appare un leggero offset verde nella parte destra della Luna quando le tre immagini sono combinate insieme.
Il movimento Lunare produce anche un leggero offset rosso nella parte sinistra della Luna.

Personalmente trovo affascinante vedere la Luna passare di fronte alla Terra. Inoltre, quando sonda-Luna-Terra sono allineati, del nostro satellite vediamo la sua faccia nascosta.
E non è un'animazione realizzata in Computer Graphics, è una foto originale.

La vedete anche in questo documento di YouTube



Enjoy!

Immagini, credit NASA/NOAA.

Fonte dati, NASA.

3 commenti:

  1. Belle immagini, fatte dal meglio della attuale tecnologia umana; tutto questo in grande contrasto con quello che è successo a Nizza, che è una delle cose peggiori della civiltà umana,legata ancora a inutili guerre politiche e religiose
    Nico

    RispondiElimina
  2. enrico bussola16 luglio 2016 13:23

    Sono solo un fan, né tecnico, né scienziato. Ma nella mia routine quotidiana, quando mi vengono mostrate descrizioni/sequenze/immagini come queste, rimango un paio di minuti a leggere, a guardare, e osservare. Poi, passati quei due minuti, comincio a "espandere" gratitudine verso internet, il blog, le sonde, la nasa, l'esa, i russi, baikonur, i cinesi, e l'epoca in cui vivo e che mi consente ormai di colmare il gap tra l'immaginario mio mentale e questo impressionante reale. In questo momento stringerei mani a tutti, in tutte le lingue.

    RispondiElimina
  3. Enrico, grazie per le tue parole. Mi sono piaciute molto. È qursto lo spirito giusto per guardare al futuro, con curiosità e positività. Ciao

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.