Cerca in News Spazio

martedì 15 marzo 2016

ExoMars 2016, lancio perfetto, l'orbiter TGO ed il lander Schiaparelli sono in viaggio verso Marte

(Credit ESA–Stephane Corvaja, 2016)

NEWS SPAZIO :- E' iniziata nel migliore dei modi ExoMars 2016, la prima delle due missioni del programma congiunto Europa-Russia ExoMars di esplorazione di Marte.

Rileggendo i titoli dei vari post nella sezione 'ExoMars' del blog potrete farvi un'idea delle difficoltà che questo programma spaziale ha dovuto superare per arrivare al lancio di ieri.

E sono molto contento e fiero di questa missione perché è un altro esempio di cosa riusciamo a fare se lavoriamo insieme, in questo caso tutte le nazioni dell'ESA e quelle della federazione Russa di Roscosmos.
Mi piacciono le parole di Igor Komarov, Direttore Generale di Roscosmos State Space Corporation: "Solamente il processo di collaborazione produce le migliori soluzioni tecniche per grandi risultati di ricerca. Roscosmos ed ESA sono confidenti del successo della missione".

Ma vediamo con più dettaglio gli eventi di ieri.



Per prima cosa vi rimando a questo precedente articolo per una descrizione di ExoMars


Il veicolo spaziale è composto dal Trace Gas Orbiter (TGO) e dal lander Schiaparelli. Il primo orbiterà intorno al Pianeta Rosso, mentre il secondo è un dimostratore per le fasi di avvicinamento, discesa ed atterraggio sul suolo Marziano. Questo costituisce il payload del razzo vettore Proton M, partito ieri alle 10:31 ora Italiana dal Cosmodromo di Baikonur in Kazakistan.

Dopo due minuti si è separato il 1° stadio consegnando l'ascesa al 2° stadio che ha fatto il suo lavoro per circa 2 minuti e mezzo prima di separarsi anch'esso. A questo punto è stata eiettata la carenatura di protezione del payload, esponendo ExoMars al vuoto spaziale.
Il terzo stadio del Proton ha poi spinto il veicolo per poco più di 4 minuti. E' seguita la sua separazione, lasciando la propulsione all'ultimo stadio Breeze-M, il quale aveva in programma una serie di accensioni per immettere ExoMars nella corretta traiettoria di viaggio verso Marte.

Subito una prima accensione di Breeze-M, il cui obiettivo era portare il veicolo a raggiungere una prima orbita (stabile) di parcheggio a 175 km di altitudine con inclinazione di 51,5°.

Da qui è iniziata la fase di innalzamento dell'orbita con altre tre manovre di accensione, l'ultima delle quali è iniziata alle ore 20:47 (a T+ 10 ore e 19 min) ed è durata 12 minuti e 30 secondi. La manovra di inserimento per la Traiettoria Trans-Marziana ha immesso ExoMars nel giusto sentiero ed è culminata alle ore 21:13 con il distacco di ExoMars dall'upper stage Breeze-M.

A questo punto la sonda ha iniziato il lungo viaggio da sola effettuando tutta una serie di operazioni automatiche tra cui stabilizzazione del proprio assetto e dispiegamento dei pannelli solari.

Ma ciò che sulla Terra tutti stavano aspettando era ricevere i primi segnali dalla sonda, registrati alle ore 22:29 dall'antenna della stazione di terra di Malindi ed inoltrati al centro di controllo ESA a Darmstadt.
la telemetria indica che tutti i sistemi sono operativi e la sonda è in perfetta forma.

Johann-Dietrich Woerner (Direttore Generale dell'ESA): "E' stato un lungo viaggio mettere la prima missione di ExoMars sulla rampa di lancio, ma grazie al duro lavoro ed alla dedizione dei nostri team internazionali, una nuova era nell'esplorazione di Marte è ora alla nostra portata. Sono grato ai nostri partner Russi che hanno dato a questa missione la miglior partenza possibile oggi. Ora esploreremo Marte insieme".

Nel frattempo ExoMars 2016 ha davanti a sé 500 milioni di km da percorrere.

Il 16 Ottobre Schiaparelli si separerà da TGO, quando sarà a 900.000 km dal Pianeta Rosso. E tre giorni dopo, il lander entrerà nell'atmosfera Marziana, mentre TGO si immetterà in orbita.

Ne parleremo con maggior dettaglio nei prossimi mesi. Per adesso rivediamo il lancio



Enjoy!

9 commenti:

  1. Notevole anomalia prima della partenza:

    quello che dice qualcosa come:
    10, 9, 8 . . . . 3, 2, 1, GO/LIFT OFF
    ... il conteggio alla rovescia, qualcuno lo ha forse sentito?
    Io no.

    Countdown
    обратный отсчет

    Why not?
    È stata l'unica anomalia di questo lancio, notevole perché la si è notata.
    Forse Samanta ci potrebbe dire qualcosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudio?
      Si chiama Samantha, non Samanta!

      Elimina
    2. Si si, lo so Claudio, grazie! ^_^
      Samantha Cristoforetti

      Volevo vedere se te ne accorgevi ...

      Elimina
  2. Risposte
    1. Direi proprio di si Frà,
      perché me lo chiedi??

      Anche il mio doppio eterico e l'alterego lo confermano:
      è tutto nominal!
      è tutto nominal!
      Sento una strano eco questa sera ..... deve essere un ritorno.



      Il ritorno di Simo!

      Elimina
  3. Ragazzi..
    Meglio che vedere "Le Comiche!"

    Claudio cosa ti dai da mangiare?
    Psicotropi?

    Il solito Fenomeno :P

    RispondiElimina
  4. PURTROPPO..
    La missione Exomars 2018 scivola al 2020

    L’Agenzia Spaziale Europea ha comunicato oggi, 2 maggio, di aver deciso di comune accordo con il partner russo Roscosmos lo spostamento al 2020 della missione ExoMars Rover (anche nota come ExoMars 2018).
    Secondo quanto dichiarato da Bye Rinnan i recenti, corposi tagli subiti da Roscosmos non hanno pesato sulla decisione di parte russa di appoggiare uno scivolamento in avanti della data di lancio, visto che Roscosmos ha classificato ExoMars con la massima priorità.

    ESA e Roscosmos hanno concluso il comunicato congiunto ribadendo la reciproca volontà di proseguire, e in futuro rafforzare, la politica di cooperazione per l’esplorazione robotica del Sistema Solare.
    URL: http://www.astronautinews.it/2016/05/02/exomars-2018-scivola-al-2020/

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.