Cerca in News Spazio

venerdì 11 settembre 2015

Mars Express, bellissima immagine panoramica del polo sud di Marte

(Credit ESA/DLR/FU Berlin, CC BY-SA 3.0 IGO)

NEWS SPAZIO :- Il 25 Febbraio scorso la sonda Europea Mars Express in orbita intorno al pianeta Marte ha scattato la spettacolare foto che avete qui in alto, una vista d'insieme del polo Sud del Pianeta Rosso (durante l'orbita 14.150).

L'immagine è stata ripresa dalla High Resolution Stereo Camera di bordo, e si tratta di un'immagine particolare, inusuale.
Durante le normali osservazioni scientifiche la fotocamera è puntata perpendicolarmente verso il suolo e le fotografie sono riprese in prossimità del punto più vicino dell'orbita, a circa 300 km di altitudine.

Questa volta invece no.



Il bellissimo scatto è detto "broom calibration", ed è stato ripreso dal punto più lontano dell'orbita ellittica della sonda, ad un'altitudine di circa 9900 km dal suolo. La fotocamera è stata orientata affinché riprendesse una più vasta superficie del pianeta.
In questo modo la fotocamera ha potuto registrare un più ampio insieme di caratteristiche del suolo con le stesse condizioni di illuminazione e ciò le ha permesso di effettuare un'importante calibrazione dei suoi sensori.

Nella parte inferiore dell'immagine possiamo vedere la calotta polare del polo Sud, composta da ghiaccio d'acqua e da ghiaccio di anidride carbonica.
La sua estensione varia al variare delle stagioni. In questo caso la foto è stata scattata durante l'estate dell'emisfero meridionale, durante l'inverno il ghiaccio si estende ancora di più, fino all'interno delle regioni pianeggianti circostanti.

La parte centrale della foto corrisponde agli antichi altopiani meridionali di Marte, ricoperti da una grande quantità di crateri da impatto di varie dimensioni ed a differenti stati di erosione, sovrapposti l'uno all'altro.

Sono visibili anche numerose aree scure, depositi di dune polverose spazzate dal vento e che si sono accumulate all'interno di crateri e di depressioni.

Nella parte in alto a sinistra dell'immagine è visibile una porzione del bacino gigante Hellas Planitia, il quale si estende per circa 2300 km da Est ad Ovest ed è profondo un po' meno di 8000 m.
Sono visibili due canali, Dao Vallis e Niger Vallis, che attraversano il bordo del bacino, causando la presenza di spesse e sinuose linee scure.

Ancora più in alto vi sono macchie confuse ed incerte, attribuite alla presenza di nubi, mentre un lieve strato di atmosfera segue la curvatura del pianeta.

Non è un paesaggio da brivido?

Ecco il contesto topografico dell'area fotografata da Mars Express

(Credit ESA)

L'elevazione è indicata nella scala, con rosso e bianco che indicano i maggiori rilievi, mentre blu e viola indicano i terreni più profondi.

Se volete scaricare la foto alla sua massima risoluzione ecco i link, Jpg e Tif.

Enjoy!

Fonte dati, ESA.

2 commenti:

  1. Che bello il nostro pianeta rosso... Chissà se ci faranno mai delle piste da sci al polo :D Una piccola nota: la profondità di Hellas Planitia è 8 km, 800 sarebbero un po' troppi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paolo, piccolo refuso: 8000 m ;-)

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.