Cerca in News Spazio

mercoledì 12 novembre 2014

Rosetta, i primi dati dal lander Philae sulla superficie della cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko

(Credit ESA/Rosetta/Philae/ROLIS/DLR)

NEWS SPAZIO :- Mamma mia! Davvero una giornata stupenda. Dieci anni di viaggio per inseguire una cometa, raggiungerla e scendere sulla sua superficie. E' quello che ha fatto oggi la sonda ESA Rosetta, che alle 09:35 ora Italiana di questa mattina ha rilasciato il lander Philae.

Obiettivo atterrare sulla superficie della cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko, a 500 milioni di km di distanza dalla Terra.

Sette ore di discesa ed alle 16:35 il Touchdown! "A small step for a Robot, a giant leap for Mankind!"



Un'impresa storica, è la prima volta in tutta la storia umana che un oggetto costruito dall'uomo effettua un atterraggio morbido su di una cometa. Ed ancora più bello è che questo oggetto, sia il robot Philae al suolo che l'orbiter Rosetta studieranno la cometa ed invieranno i dati a Terra. Se ci pensate bene, Rosetta siamo noi, non c'è differenza tra i nostri occhi e le telecamere di bordo dei due veicoli spaziali, così lontani che ci vogliono 28 minuti e 20 secondi per riceverne i segnali eppure quando guardiamo quelle foto sembra di essere lì. E ci siamo davvero!

Torniamo quindi sulla superficie di 67P/Churyumov–Gerasimenko. La foto che avete in alto è stata scattata da Philae, dallo strumento ROLIS (Rosetta Lander Imaging System) durante la discesa del lander, alle ore 15:38:41 (ita) da una distanza di circa 3 km dalla superficie. La risoluzione è di 3 metri/pixel.
ROLIS è una fotocamera puntata verso il basso che acquisisce immagini durante la discesa e diventa una fotocamera multispettrale per riprese ravvicinate.

La telemetria ha confermato che Philae ha effettuato un atterraggio soft, con gli ammortizzatori che si sono mossi di soli 4 centimetri.

Però dai dati arrivati dal Lander sembra che gli arpioni non siano stati sparati durante le fasi di atterraggio. E questo potrebbe essere un problema. Philae non è ben ancorato al suolo.

16 commenti:

  1. Se non si ancora,le forza centrifuga della rotazione della COmeta non lo spara via???....mi auguro sia ancorato..senno' Bye Bye Philae..o ho appena sparato io una cazzata? non mi pare che la Cometa abbia una gravità degna di nota,tale da tenere "giu'" il lander..

    RispondiElimina
  2. Sergio,
    è un'emozione grandissima scoprire l'ignoto...
    L'Europa è il principale attore protagonista di questo film di scienza, un motivo in più per godere del successo di questa ardita missione.

    Per capire meglio di cosa scrivono Sergio alla fine di questo post e Claudio C. in un commento nel precedente post , vi linko l'infografica NASA dove si vedono tutti i dispositivi per attuare il soft landing.

    HOW PHILAE LANDS ON THE COMET

    By Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più precisamente qui sotto l'URL immagine:

      HOW PHILAE LANDS ON THE COMET

      By Simo

      Elimina
  3. Grazie Symo, ho appena visto il tuo link, ora è molto più chiaro.
    Ma allora c'è un solo razzo in testa per poter contrastare, durante i primi tentativi di ancoraggio al suolo, la spinta creata perforando la superficie con il trapano/i posti sulle estremità delle gambe?
    Nessun razzo di discesa per rallentare?

    Ho sentito dire che una gamba si è rotta.
    Comunque sia se non riuscirà ad ancorarsi saldamente, ovviamente il carotaggio se lo possono scordare.

    RispondiElimina
  4. Mi sa che, nonostante l'entusiasmo iniziale, la missione sia parzialmente fallita (se quello che ho letto è vero).
    Non hanno estratto gli arpioni per via del motore di contrasto guasto, in modo da fare almeno l'atterraggio (per dimostrare almeno un successo)..
    Ma senza un buon ancoraggio, la missione è sostanzialmente compromessa.
    Io la vedo così..

    RispondiElimina
  5. Prima di gridare al Lupo aspettiamo. Fare le Cassandre o gli ottimisti alla madre Teresa è uguale,non serve a nulla. Realismo. Noi si può solo scrivere,mica siamo al Controllo Missione.

    RispondiElimina
  6. l'obbiettivo di atterrare su una come ta è stato raggiunto, adesso speriamo rimanga il più possibile ancorato per raccogliere più dati utili POSSIBILI..
    tutto quello che sapremo di più è guadagnato..

    RispondiElimina
  7. Da quello che leggo su FOCUS, sembra che abbia rimbalzato tre volte, e una "zampa" ora sia nel vuoto.. Mi immagino gli alieni che hanno osservato la scena: tre rimbalzi, boiing, boiiing, boiiing e poi "accometato" su un costone di roccia.. avranno pensato "Questi terrestri proprio non sanno parcheggiare.." ;) Speriamo bene perchè i pannelli solari sembra siano in ombra. Marco Sky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le critiche lasciamoli ai Cinesi. che si vantano di andare per "primi" sulla luna considerando Armstrong soltanto un Attore..

      Elimina
    2. Marco Sky,

      se ti capitasse davvero di sentire un saccente alieno furbetto dire questo, tu devi dirgli: ... ma vaaa ... siete bravi voi ... a schiantarvi sulla Terra!
      Avanti il prossimo!

      Elimina
    3. Oppure potresti accennargli un'arietta terrestre: "te c'hanno mai mannato a quer pianeta..."

      Massimo

      Elimina
  8. Indipendentemente da come vada a finire questa impresa rappresenta moltissimo.non dimentichiamo che le tecnologie utilizzate dalla sonda sono vecchie di venti anni....non oso immaginare cosa potremmo fare con le tecnologie attuali.
    Si tratta di un qualcosa che resta nella storia della conquista spaziale come accadde con curiosity e prima con spirit e oppy o prima ancora con sojurner e poi mi viene in mente la sonda galileo su giove...dimenticavo straordinaria cassini con huigens ... lo spazio pullula di sonde
    Non dimentichiamo gli straordinari reporter del sisyema solare voyager e pioneer....adesso toccherebbe agli astronauti in carne ed ossa...speriamo. Alberto

    RispondiElimina
  9. Non volevo neanche perder tempo a scriverlo e farvelo notare, ma la tentazione è stata più forte.

    Oggi 13 novembre, Canale 5, TG delle 20.
    Servizio ciofeca sull'argomento.
    Servizio ovviamente preconfezionato ieri o giorni fa, senza aggiornamenti.
    Troppo difficile.

    "atterraggio sulla cometa con precisione millimetrica"
    "la sonda fa tutti i compiti e le analisi previsti".

    Non sono le parole esatte, ma il significato è questo, e "precisione millimetrica" lo hanno proprio detto.

    Bla, bla, bla...
    Se tutto quello che raccontano è fatto così, siamo a posto ...

    RispondiElimina
  10. NBC,BBC e è quasi meglio TeleAfghanistan delle TV nazionali e Private italiche...

    RispondiElimina
  11. Gente, la cosa più triste, se verrà tutto confermato al 100%, è che il mezzo fallimento non è stato dovuto ad un incidente dovuto alla prevista difficoltà dell'atterraggio, ma al "SOLITO" guasto del motore o giù di lì!!

    Massimo

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.