Cerca in News Spazio

mercoledì 6 agosto 2014

Rosetta, oggi l'arrivo sulla cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko, la diretta video ESA!

(Credit ESA, C. Carreau/ATG medialab)

NEWS SPAZIO :- Oggi 6 Agosto 2014 è il giorno in cui la missione ESA Rosetta entra nel vivo. Grandissima attesa per quest'avventura iniziata con il lancio della sonda nel 2004.
Dpo dieci anni di viaggio Rosetta arriverà questa mattina alla sua destinazione, in orbita intorno allla cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko.

E' la prima missione nella storia che insegue una cometa, vi si mette in orbita, per due anni ne studia il nucleo ed il suo ambiente e vi fa atterrare una piccola sonda sulla sua superficie.
Trovate i dettagli qui


L'arrivo è previsto per questa mattina. Guardiamo la diretta video ESA che avrà inizio alle 10:00 ora Italiana.



Lo scorso 7 Maggio erano iniziate le manovre di correzione orbitale (OCM, Orbit Correction Manoeuvers). Ne sono state compiute ben 9. L'ultima, la decima (CATI, Close Approach Trajectory) avrà luogo oggi, un'accensione del propulsore che durerà 6 min e 26 sec che inzierà alle 11:00 ora Italiana.

L'attesa è ovviamente molto grande per una missione di ampio respiro Internazionale. E' una missione ESA infatti, con il contributo oltre che dei suoi stati menbri anche della NASA. Il lander Philae è stato realizzato da un consorzion guidato da DLR, MPS, CNES ed ASI.

Il contributo Italiano consiste di tre strumenti scientifici a bordo di Rosetta. VIRTIS (Visual InfraRed and Thermal Imaging Spectrometer) IAPS, INAF Roma); GIADA (Grain Impact Analyser and Dust Accumulator) Università Parthenope di Napoli e WAC (Wide Angle Camera) di OSIRIS (Optical Spectroscopic and Infrared Remote Imaging System) Università di Padova.
A bordo del lander, il sistema di acquisizione e distribuzione dei campioni SD2 (Sampler Drill & Distribution) è anch'esso Italiano, con responsabilità scientifica del Politecnico di Milano. E' made in Italy anche il ed sistema dei pannelli solari.

Ecco cosa accadrà



Qui trovate altri video


Qui sotto vi è il programma della giornata


La diretta video dell'arrivo di Rosetta è visibile direttamente sul sito we dell'ESA a questo URL


Enjoy!

7 commenti:

  1. Bene bene... ogni agosto un brivido spaziale, l'anno scorso curiosity...

    RispondiElimina
  2. uffa come vola il tempo :)

    RispondiElimina
  3. 2 anni...azz...il "tempo vola quando ci si diverte"...

    RispondiElimina
  4. Sergio pure qui dovresti scrivere un copione. E' il 1301, un pittore italiano disegna una cometa nella natività della Cappella degli Scrovegni, a Padova. Zoom sul disegno ad olio, fiammeggiante, toccato con sapiente mano d'artista; transizione al 1986, 13 marzo, una cometa é ripresa in primo piano nello sapzio, con la sua chioma, gas frammenti e un oggetto a forma di arachide che riempie lo schermo. La panoramica si sposta su una piccola sonda con scritto "missione Giotto" sulla fiancata, che arranca tra i mille frammenti che le volano attorno, viene colpita più volte, ha vari danni ma riesce a riprendersi più volte ed a continuare le trasmissioni. Al centro di controllo Darmstadt ESA in Germania c'é molto fermento in sala, la quantità di dati che perviene a terra é rilevante. Questa cometa é quella di Halley, che gli americani pensavano di osservare tramite lo Space Shuttle in prossimità dell'orbita della terra, progetto vanificato dall'esplosione del Challenger. Dalla sonda giotto e dai dati inviati dalle altre sonde inviate da unione sovietica e giappone, si comprende che in questi oggetti é celata la storia del sistema solare, del nostro pianeta, della stella che c'é stata in quest'area prima del sole e della vita sulla terra. Scena in una grande aula, un team di scienziati congiunti parla con fervore di tutto questo. Seguono vari dialoghi, trame personali dei protagonisti etc etc, proposta di fare una missione con una nuova sonda che incontrerà la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko nello spazio profondo, prima della sua vicinanza con il sole, e di farvi atterrare un lander tramite una missione ardita. Passiamo al 1983, dove NASA ed ESA presentano la missione congiunta "Rosetta", che viaggerà ben dieci anni... Trama riempitiva, poi inquadratura 11 dicembre 2002 sulla partenza di un ArianeV, grande rombo, ma il razzo perde traiettoria ed esplode con un boato spaventoso. Sgomento. Delusione. Altri rinvii e fallimento di un altro lancio, trama trama e poi lancio 2 marzo 2004, inserzione orbitale terrestre perfetta. Primo piano, accensione razzi per l'inseguimento, grande rombo (anche se nello spazio non si sente nulla ma fa scena), spegnimento, distacco modulo di propulsione, buio dello spazio. Viso raggiante dei tecnici, fade out. Fade in sui medesimi tecnici più vecchi, oggi, e il film riparte da quello che stiamo or ora vedendo...

    RispondiElimina
  5. Non c'è più bisogno che la scriva io, hai fatto un ottimo lavoro te, bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sergio se presentiamo il progetto del film alla comunità economica europea ci pigliamo una delle sovvenzioni, sicuro. Ci sta tutto: cultura, promozione della CEE, start up etc :)

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.