Cerca in News Spazio

sabato 31 maggio 2014

Dragon V2, è nata la prima capsula spaziale commerciale per il trasporto di esseri umani, video by SpaceX!


NEWS SPAZIO :- Meraviglioso! L'evento di Giovedì 29 Maggio 2014, una data che ricorderemo per molto tempo. Un altro gigantesco passo in avanti nell'astronautica mondiale.

Un incredibile risultato raggiunto da un'azienda privata, il nuovo business spaziale commerciale che sta dimostrando sempre più il suo ruolo di propulsore, di "creatore di futuro" per l'accesso allo spazio.

Ma di cosa sto parlando? Di un event trasmesso live durante il quale il fondatore, CEO e CTO di SpaceX Elon Musk ha presentato per la prima volta la nuova versione della capsula spaziale, Dragon V2, versione che come prima caratteristica importante ha quella di essere certificata ed abilitata al trasporto di esseri umani nello spazio. In una parola? Emozionante!

Guardate anche voi il video che avete in questo post e sono sicuro che ne resterete del tutto affascinati come me.



Vorrei che vedeste subito il video, eccolo



Riassumo brevemente la presentazione di Musk. Dragon V2 è il risultato di un grande incremento di tecnologia rispetto alla prima versione, che ricordo è in servizio per il trasporto di rifornimenti cargo alla Stazione Spaziale Internazionale.

Ne abbiamo già parlato in precedenza, Dragon V2 monta nuovi motori SuperDraco dedicati oltre che al sistema di sicurezza LAS (Launch Abort System) alle operazioni di atterraggio morbido e propulsivo in qualunque landing spot, teoricamente quindi anche sulla superficie di un altro pianeta.
Sembra essere terminata l'era dello splashdown nell'oceano, almeno per le navette con equipaggi.

Dragon V2 può trasportare sette astronauti ed ha una modalità di docking alla Stazione Spaziale Internazionale totalmente autonoma. Lo scudo termico inoltre è di terza generazione, molto più resistente e quindi riusabile più volte.

E non so se avete colto un'altra grandissima novità, i motori SuperDraco sono i primi razzi spaziali ad essere realizzati in tecnologia stampa 3D (DMLS, Direct Metal Laser Sintering).

Musk ha sottolineato più volte l'attenzione alla riusabilità del veicolo spaziale, un suo utilizzo per più missioni che porta quindi ad un sostanziale calo dei costi di accesso allo spazio.

E l'interno della capsula? Assolutamente essenziale con una console di controllo della navetta nettamente lineare e modernissima, molto adatta ad un veicolo spaziale del 21° secolo.


Sapete cosa penso? Che in SpaceX si siano divertiti parecchio a pensare, ideare e progettare questa meraviglia.

Il primo volo di Dragn v2 è previsto per l'anno prossimo e sarà un volo automatico, senza equipaggio. E se tutto procederà bene la prima missione manned avrà luogo nel 2016, ed una missione verso la Stazione Spaziale Internazionale con astronauti a partire dal 2017.

Non vediamo l'ora di vederla all'opera, vero?

Immagini e video, credit SpaceX.

23 commenti:

  1. C'e' lo auguriamo tutti.I privati e' indubbio hanno una marcia in piu'.E' incredibile come in questi primi anni del XXI secolo la tecnologia aerospaziale stia progredendo.Nuovi veicoli spaziali nuovi aerei commerciali e militari e non solo.Certo sono tutte tecnologie innovative che richiedono tempo e soldi per la necessaria maturita'.Se pensiamo al F35 aereo straordinario quando i suoi 20 miloini di righe di codice del software saranno pienamente funzionanti mi vengono i brividi pensando a quanto questa tecnologia sia rivoluzionaria.Per confronto l F22 aereo di punta dell'Usaf ha solo 1.7 milioni di righe di codice e gia' sappiamo comevola.Per non parlare della rinascita dei nuovi dirigibili che cambieranno il trasporto commerciale aerro e non solo..Le nuove colossali navi da crociera e commerciali super Panamax, i futuri farmaci calibrati sui profili genetici dei pazienti la robotica e chi piu' ne ha ne metta.Davvero incredibile.Auguri Space X facci sognare per andare la dove nessun altro e'ancora arrivato.....

    RispondiElimina
  2. Impressionante ed emozionante insieme.
    Sapete che penso a volte? Stiamo raggiungendo meravigliosi livelli tecnologici e contemporaneamente stiamo distruggendo il Pianeta. Fa attrito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo una specie primitiva con uno spiccato senso di contraddizione.
      E poi con miliardi di persone che ragionano in mille modi diversi, e non tutti certamente rivolti al perseguimento di un bene comune, non è che ci sia da stupirsi più di tanto.

      Massimo

      Elimina
    2. ohh...favolosa questa navicella.

      Elimina
    3. Laura, lunga è la strada da percorrere, incerto il cammino, ma siamo molto più consapevoli oggi di quello che eravamo prima del 1969, sullo stretto rapporto simbiotico che ha l'umano con il pianeta.
      Ora sappiamo che ce ne solo uno nel sistema solare nel quale possiamo vivere, gli altri bellissimi mondi simili alla Terra sono irraggiungibili...
      Questa consapevolezza, io credo e spero, pian piano ci porterà ad evolverci culturalmente, dando speranza di sopravvivenza alla specie umana.
      La Terra ovviamente, ci sopravviverà in qualunque caso!

      By Simo

      Elimina
  3. SpaceX: la Nasa del nuovo millennio!

    RispondiElimina
  4. È davvero moltissimo bellissimo!

    Sembra solo un progetto virtuale, un disegno al computer, un videogioco, l’interno, quasi quasi, nemmeno quello di una navicella spaziale, almeno non come solitamente siamo abituati a pensarla.
    In linea con lo stile Mac, semplificato ed ergonomico.

    Mi piacerebbe sapere, nei dettagli, come funziona il sistema di controllo che stabilisce se tutto è ok e quindi accendere i motori di atterraggio ...
    … atterrando magari sulla cima di un grattacielo,
    o, nel caso di un’anomalia, aprire i paracadute per effettuare il soft-landing da qualche altra parte!

    Il rientro di uno Space Shuttle era sempre una manovra ad alto rischio, un’operazione affascinante, imponente, molto emozionante per gli astronauti, pazzesca, indimenticabile, tutto molto costoso e terribilmente complesso dall’inizio, nonostante che gli intenti del progetto, i più importanti, fossero stati proprio quelli della semplificazione, la frequenza più rapida delle missioni “ready to go” e la sostanziale riduzione dei costi rispetto ai precedenti voli stile Saturn.
    Qui le emozioni saranno diverse, probabilmente un po’ meno grandiose, più sottili forse, l’operatività più snella, veloce, moderna, più essenziale, ma certamente più progredita.

    Ed il prossimo grande step evolutivo?
    Vorrei vedere un effettivo controllo della gravità senza usare tecnologie chimiche e meccaniche, ma chissà se e chissà quando.
    Ce la faremo, ce la faranno entro il 2200?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudio, la levitazione mi ha sempre affascinato ma attualmente una forza che si contrapponga alla gravità non esiste neanche a livello teorico e purtroppo non possiamo neanche affermare che ignoriamo ciò che ci circonda, lo possiamo dire dello spazio esterno al nostro pianeta, ma della Terra ne sappiamo molto e la gravità si manifesta dovunque, una forza naturale antigravità non c'è, l'avremmo già osservata se esisteva!
      Controllarla tu dici? Sono scettico, anche se la fantascienza ci da speranza...come analizzava giustamente Livio in un ormai datato commento..."questi ultimi 100 anni sono stati e sono al contempo magici e inquietanti assieme, perché sembra verificarsi il paradigma: ciò che l'uomo sogna si avvera poi con l'avanzare del progresso tecnologico, nel bene e/o nel male.".

      By Simo

      Elimina
    2. Grazie simo di avermi citato! Mi fai sentire epigrafico!! :)

      Io avevo letto, su Le Scienze, di un micro-fenomeno di inversione gravitazionale / che si verifica in una determinata circostanza... ma si parlava di un fenomeno a scale molto piccole e in una circostanza molto particolare, scale subatomiche difficilmente riproducibili x una massa come quella di un veicolo. Putroppo non mi ricordo altro!!

      Elimina
  5. Certo che chiamarla V2 lo trovo di cattivo gusto

    RispondiElimina
  6. L'interno non rimarrà così spartano come visto durante la presentazione; il guscio interno é vuoto perché é in fase di allestimento, le pareti verranno rivestite da coibentanti ed apparecchiature diverse. Mi ha oltremodo meravigliato la presentazione quasi trascurata di Elon Musk, senz'altro non di tipo commerciale come può essere la presentazione di un iphone da parte di steve jobs...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Livio, l'ho notata anch'io qualche nota stonata e delle incertezze, a mala pena coperta dalle ovazioni del pubblico, ma non mi sono meravigliato più di tanto, ho preferito non dare troppa importanza a questo.

      Mi sono detto: questo è probabilmente un buon tecnico, non un attore-presentatore, è importante soprattutto che organizzi impeccabilmente le cose di sua competenza.
      Ho notato anche la poca agilità fisica scendendo la scaletta, forse era appena ritornato da un lungo volo in orbita, e noi non lo sappiamo … :-)

      Elimina
    2. ahah durante questa presentazione i giornalisti erano appesi alle sue labbra, si vedevano persone con il cuore in gola, ma Elon Musk ha detto il minimo indispensabile, ed ha parlato molto stringato. Sembrava pure intimidito. Eppure la Dragon V2 é la prima evoluzione seria di una nave spaziale dopo 50 anni (se si classifica lo shuttle come uno spazioplano). Alla fin fine, anche questi super miliardari visionari mostrano il loro lato umano...

      Elimina
  7. Caro Livio sei tornato da un viaggio spazio temporale?
    Per te sono passati pochi giorni mentre per noi sono passati molti mesi XD!?!!^_^

    Felice di rileggerti mi sei mancato, ora manca solo Ale...chissà in quale parte dell'universo web sta navigando, mi auguro che almeno ci legga ogni tanto!

    La capsula di Elon Musk mi ha fatto saltare dallo stupore, sopratutto l'interno cosi spartano e minimalista.
    Credo anch'io però che gli spazi finali saranno molto meno larghi per i passeggeri..
    Una cosa in particolare mi ha stupito della capsula:
    le sue dimensioni non consentono un grande stoccaggio di carburante per la discesa che, se prendiamo come riferimento il video di presentazione della capsula V2 lanciato da Elon, non usufruirà del paracadute per rallentare!!!!
    Per il resto,la presentazione stile americano, mi ha fatto davvero godere!!!
    Elon sembra dire con la sua "normalità", che un'altro step è stato compiuto ma che ancora molto c'è da fare.
    Non ci vuole vendere niente, per il momento vuole solo farci sognare!!

    Come dedotto da Sergio, potenzialmente potrebbe riuscire ad atterrare anche su Marte...
    Possiamo sognare anche di attraccare Dragon ad una nave composta da moduli abitativi gonfiabili della Bigelow Aerospace?
    I privati secondo me hanno già oggi le tecnologie per provare a raggiungere Marte!
    ...per il momento mi accontento che questa capsula atterri sana e salva...poi vedremo!


    By Simo



    RispondiElimina
  8. Ciao simo! Incredibile che ti ricordi di me!! Siamo piume al vento... :))

    RispondiElimina
  9. Welcome back Livio. Simo, ma eri scomparso anche te o sbaglio? Sì, voglio sentire Ale e Giorgio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Sergio, il recente post sul Capitano e un centinaio di commenti pubblicati mi hanno un pò appagato e svuotato di argomenti...ciò che avevo dentro e che urgeva uno sfogo, ha trovato nel tuo bellissimo blog la valvola giusta!
      Questo era prima ovviamente^_^, ora mi è tornata la verve dello scrittore.. ho già in mente il prossimo pezzo di apertura di YOU SPACE e questa volta non credo che mi appoggerai.., ma il documento che proporrò ai pochi fortunati che riusciranno a leggerlo è eccezionale ed emozionale^_^!

      By Simo

      Elimina
  10. Ciao sergio, sempre qui i tuoi 25 lettori (come Alessandro Manzoni) :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Livio, anche se non era indirizzato a me, ho dato seguito al tuo commento... la mia risposta estremamente off topic la
      trovate su YOU SPACE.

      ----------------------By Simo

      Elimina
    2. Un tuo pezzo che deve ancora uscire? Dai simo sorprendici...

      Elimina
    3. Livio...,caro Livio ma da quanto tempo manchi?
      Ora seguimi in questo percorso..
      Nella home page del sito, sopra l'ultimo post pubblicato da Sergio
      troverai tra gli altri collegamenti(Home page-ISS-About Me) l'hyperlink "YOU SPACE"

      Cliccaci e troverai pubblicato il commento!^_^

      By Simo

      Elimina
  11. Troppo fantascientifica per essere vera.
    Non credo verra' rispettata la tempistica
    indicata dalla SpaceX

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.