Cerca in News Spazio

mercoledì 9 gennaio 2013

SpaceshipTwo, completato con sucesso il 23° volo di test della navetta spaziale suborbitale, il 1° in configurazione 'Powered Flight'

(Immagine, credit Virgin Galactic, Luke Colby)

NEWS SPAZIO :- Torniamo a parlare di Virgin Galactic e del suo ambizioso programma di Test per la realizzazione del primo servizio di voli suborbitali commerciali.

Si tratta di un programma di test incrementale, iniziato ormai qualche anno fa, i cui primi test erano relativi all'aereo carrier (la navetta madre) WhiteKnightTwo. A ciò sono seguiti vari voli in cui a WhiteKnightTwo era agganciata SpaceshipTwo, la navetta spaziale suborbitale, testati insieme in volo vincolato. Poi, nuovi test in cui in SpaceshipTwo si separava dall'aereo carrier per procedere in volo libero ed atterrare in autonomia.

Adesso si aggiunge una nuova importante milestone, il primo test flight della navetta SpaceshipTwo equipaggiata però con razzo e serbatoio installati a bordo, in quella che viene indicata come configurazione 'Powered Flight'.



Come potete vedere dalla seguente foto ripresa durante un precedente volo, al posto del razzo vi era solamente una copia,

(Immagine, credit Virgin Galactic)

mentre si nota la differenza rispetto alla prima immagine in alto.

Quest'ultimo test si è svolto lo scorso 19 Dicembre, il 23° volo della navetta SpaceshipTwo. Tutto questo fa parte della preparazione al primo Powered Flight, il primo volo in cui SpaceshipTwo dopo essersi separata da WhiteKnightTwo accenderà il propulsore.

Il test è stato inoltre il primo volo con le protezioni termiche installate, passo indispensabile per poter intraprendere un volo ad alta velocità.

La prova ha dato un pieno successo, tutti gli obiettivi sono stati raggiunti. Secondo una nota di Scaled Composites, l'azienda che sta realizzando i veicoli per Virgin Galactic, le performance dell'intero sistema sono state migliori del previsto.

Secondo l'azienda di Sir Richard Branson dovrebbero esserci come minimo altri due test prima dell'importante volo in cui SpaceShipTwo accenderà il proprio razzo. L'attesa quindi è per questi primi mesi dell'anno.

Tra l'altro lo scorso Ottobre WhiteKnightTwo aveva raggiunto il traguardo di tutto rispetto di 100 voli di test effettuati.

Fonte dati, Virgin Galactic.

7 commenti:

  1. Claudio Costerni9 gennaio 2013 21:50

    Quindi prima del rientro nell'atmosfera quelle appendici alari ruotano di 60...80 gradi verso l'alto e poi si rimettono in posizione prima dell'atterraggio?
    Si sa come viene applicato e di che cosa è fatto lo scudo termico, e se è composto da molte mattonelle come negli Shuttle, oppure è fatto da poche parti più grandi?
    Al rientro dai voli orbitali quella scritta bianca "Virgin" verrá erosa dal calore?
    Cos'è quel rilievo tondeggiante con 2 fori, che si vede nella foto in alto, sulla parte interna dell'ala di sinistra, sotto il timone orizzontale?
    Sembra la mascheratura di cavi elettrici e/o tubi.
    Sensori, antenne, definitive, provvisorie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudio Costerni9 gennaio 2013 22:37

      ... probabilmente stabilizzatore, non timone orizzontale.

      Elimina
  2. No lo scudo termico non e' paragonabile a quello dello Shuttle.La navetta non e' configurata per il rientro da un'orbita,in quanto effettua un volo balistico o sub-orbitale.Quindi la velocita' di rientro e' decisamente inferiore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudio Costerni10 gennaio 2013 18:25

      Grazie, ok, ho rivisto il progetto.

      Stavo pensando che queste fossero numerose prove di volo a più bassa quota prima di fare il passo successivo da sub ad orbitale, invece no, solo pochi minuti di volo "basso" per fare esperimenti.



      Elimina
  3. Boeing discusses use of SLS for robust lunar program

    January 8, 2013

    http://www.nasaspaceflight.com/2013/01/boeing-discusses-sls-robust-lunar-program/

    Puntuale direi..... ;)

    Giorgio

    RispondiElimina
  4. E' sicuramente un traguardo molto importante
    per una compagnia spaziale privata.
    Forse ci vorrebbero piu' miliardari alla Richard Branson (proprietario di Virgin) che nonostante i soldi sanno ancora avere i sogni di quando erano bambini...
    (ovvio che volare con la Virgin non e' certo a costi popolari pero' e' cmq un inizio)
    E' un peccato che da noi i multimiliardari hanno come unico sogno farsi la nuova modella piu' in voga,farsi pagare i costi delle loro aziende allo stato, e altre cosucce come "vantarsi" di come hanno evitato i processi,e "gabbato" il fisco.
    ...Forse dovremmo spedirli a farsi un bel viaggio a bordo della Virgin Galactic...possibilmente fuori dal sistema Solare.

    Troppo ?

    Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHHAHAHA no ti prego!..:) che se poi li salva un Extra Solare..lo gabbano e lo assoldano per "l'Isola Dei Famosi"..povero ET...:) immagina che IDEA si farebbe della Razza Umana con certi elementi..e NON parlo del "miliardario"..ma SOPRATTUTTO di TUTTI i politici che SONO in politica per far soldi. lasciamo perdere. OT.

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.