Cerca in News Spazio

venerdì 1 giugno 2012

Stupendo filmato in timelapse della Luna che sorge dalla Terra ripreso dalla Stazione Spaziale Internazionale

(Immagine, credit NASA)

NEWS SPAZIO :- Vi propongo uno spettacolare filmato realizzato dall'astronauta NASA Don Pettit dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Ripresa da un punto di osservazione nel semento Russo della Stazione ecco la Luna che sorge dalla Terra.

La tecnica utilizzata è quella del timelapse in cui il filmato è di fatto costituito da fotogrammi che altro non sono che fotografie ad alta risoluzione.



Ma non è finita. Ad un certo punto del video si vede che c'è qualcuno all'interno della Cupola che apre le protezioni delle finestre di osservaione. E' lo stesso Pettit

Eccolo



Enjoy!

19 commenti:

  1. ..io vorrei sapere chi scrive articoli sulla "Stampa"!!! Alla NASA, dice l'articolo,hanno scoperto che la Via Lattea e la galassia di Andromeda si scontreranno fra un 4 miliardi di anni .. ma state tranquilli ragazzi il nostro sistema solare non corre alcun rischio!! Come si fà a dire queste ........ l'aggettivo ce lo mettete voi!! :-))

    RispondiElimina
  2. Il punto d'osservazione dovrebbe favorire la visione della Luna, ma non ricordo di averla vista mai cosi piccola da quaggiù!

    By Simo

    RispondiElimina
  3. @ ale
    Quello che hai letto sulla Stampa (ma lo trovi identico anche sul Corriere della Sera ed altre testate) non afferma una fesseria: infatti la collisione tra galassie non va immaginata come uno scontro distruttivo tra due autovetture.
    Per capire come avverrà questo scontro basta mettere dei palloncini sopra due autovetture (proprio all'esterno dell'auto) e poi farle scontrare.
    Le varie palline si ridistribuiranno e basta.
    E questo viene anche spiegato nell'articolo: il Sole e i suoi pianeti si sposteranno ma non sarà una catastrofe perchè gli spazi implicati avranno una densità così bassa che ci saranno solo delle reciproche influenze gravitazionali e non degli scontri fisici veri e propri.
    La notizia peraltro compare proprio sul sito ufficiale dello Space Telescope Science Institute della NASA, di cui ti fornisco una breve traduzione:
    "La Via Lattea è destinata a subire un restyling importante durante la collisione, che si prevede accadrà tra quattro miliardi di anni. E' probabile che il Sole sarà catapultato in una nuova regione della nostra Galassia, ma la nostra Terra e il Sistema Solare non sono in alcun pericolo di essere distrutti".
    Come vedi la NASA parla di "restyling" della Via Lattea e questo mi pare il termine più appropriato per descrivere l'evento (peraltro già simulato con potenti super-computer).
    Spero di essere stato utile e chiaro.

    GIANNI D.

    RispondiElimina
  4. Se hai ancora qualche dubbio...:-))

    http://www.youtube.com/watch?v=DLOth-BuCNY&feature=related

    eccoti una bella simulazione con sottofondo
    psichedelico, al 5:50 il pacifico scontro, senza vittime!

    By Simo

    RispondiElimina
  5. Cari Gianni D. e Simo..voi siete stati chiarissimi, peraltro una notizia data dalla NASA è difficile che sia una sciocchezza, non volevo sottolineare questo.. quello che è strano è che ci si preoccupi di ciò che succederà alla terra fra quattro miliardi di anni!!! Se ancora la nostra stella non si sarà trasformata in una gigante rossa inglobando oltre a Mercurio, Venere, Terra, anche il caro Marte.. c'è da dire che è alquanto improbabile che l'umanità o ciò che ne deriva sia ancora su questo pianeta!!!! Ritengo possa succedere tranquillamente qualsiasi cosa.. del resto poi il nostro sistema solare sarebbe comunque agli sgoccioli in termini di tempi astronomici..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, io non mi meraviglio di queste notizie, perché dimostrano il nostro progresso nel comprendere i complessi meccanismi cosmici. Saperlo o non saperlo? Io preferisco saperlo anche se questo nel mio futuro prossimo non farà nessuna differenza.
      By Simo

      Elimina
  6. ..e se permettete vi invito alla lettura.. un racconto del '62 di Edmond Hamilton dal titolo "Requiem".. uscito anche in Urania e nella raccolta di racconti "Catastrofi!"..se riuscirete a trovarlo vi piacerà credo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione!
      By Simo

      Elimina
  7. Beh...se è per questo sono sicuro che l'essere umano tra 4 miliardi di anni si sarà estinto già da tempo!
    Gli esseri umani non sono una razza privilegiata nell'Universo...e la natura ce lo dimostra ogni giorno!
    Prima o poi ci estingueremo come tante altre specie.

    GIANNI D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diversamente credo che la nostra specie si distingua, per il semplice fatto che ci siamo staccati dal pianeta d'origine e guardiamo con interesse oltre l'orizzonte! Arrivare a questo punto è un successo evolutivo unico, lo dimostra il fatto che sul nostro pianeta dove le forme di vita sono moltissime, simili alla nostra specie ma anche diversissime, ci simo riusciti solo noi! Ritengo che abbiamo dimostrato in passato buon senso (vedi Baia dei porci) e non ci siamo estinti, a volte ci ha salvati la scienza a volte la filosofia, anche il caso ha una sua responsabilità se ce l'abbiamo fatta! Questi fattori saranno sempre determinanti fino al giorno ,fra circa 4 miliardi di anni, che guarderemo la nostra galassia d'origine rimodellarsi fondendosi con un altra galassia, ma credo non ci dispiacerà, perché saremo consapevoli che dopo molte prove superate, lo spazio intero è e sarà la nostra nuova Terra !
      By Simo

      Elimina
    2. ..vorrei farti notare, con un pò di rassegnazione che se domattina si scoprisse un'asteroide massiccio in rotta di collisione con la terra, finiremmo con grande probabilità come i cari dinosauri.. perchè con tanti discorsi e teorie, una vera emergenza da affrontare in tempi brevi ci farebbe capire quanto siamo fragili e inadeguati a certe evenienze!!! Larry Niven, un grande scrittore di fantascienza, ha detto testualmente "..i dinosauri si sono estinti perchè non avevano un piano spaziale!".. al momento credo che non l'avremmo neanche noi!! ..e poi sei così sicuro che noi siamo la civiltà più evoluta vissuta sulla terra in, facciamola breve, 500 milioni di anni?? Io credo che noi umani abbiamo goduto di una finestra evolutiva che ci ha permesso di "maturare" come specie.. è una legge di natura.. prima o poi un qualsiasi evento cancella tutto e si ricomincia da zero.. io penso che se come civiltà si riuscisse a resistere un 100 mila anni sarebbe un traguardone!!! ed ancora molto prima dei fatidici 4 miliardi di anni questo pianeta sarà solo un pezzo di roccia per due validi motivi.. il primo sarà la perdita del campo magnetico dovuto alla rotazione del nucleo di ferro fuso al centro del pianeta e senza di esso, una volta raffreddato niente più "ombrellino" e il vento solare farà della superficie terrestre ciò che ha fatto dl suolo di Marte.. in secondo luogo il sole crescendo e trasformandosi in una gigante rossa brucerà questo pianeta ben prima di averlo inglobato dentro di se.. quindi.. dovremmo evitare di guardare troppo lontano, quando nel mondo si muore per ragioni legate ai vizi e difetti dell'umanità che non siamo ancora capaci di eliminare!!

      Elimina
    3. <<Io credo che noi umani abbiamo goduto di una finestra evolutiva che ci ha permesso di "maturare" come specie..

      Hai ragione e questo ci rende molto speciali, se non fosse cosi "Dove sono tutti quanti? Se ci sono così tante civiltà evolute, perché non abbiamo ancora ricevuto prove di vita extraterrestre come trasmissioni di segnali radio, sonde o navi spaziali?"
      Questo è il paradosso di Enrico Fermi,
      ovviamente non preclude, ed anch'io ne sono convinto l'esistenza nel presente o passato di altre specie terrestri o forme di vita aliene che anno sviluppato una civiltà abbastanza progredita da permettergli di esplorare lo spazio!
      Questo fa di noi una sorta di anomalia evolutiva, una rarità in un così vasto spazio, che può avvistare grandi meteoriti in rotta di collisione molto prima che questo accada, ergo il meteorite o piccolo asteroide verrà deviato, ridimensionato, o meglio distrutto, polverizzato..(:-))
      Detlef Koschny dell'Agenzia Spaziale Europea, “2011 AG5 è attualmente l'oggetto che ha la più alta probabilità di colpire la Terra"( diametro di 140 metri), da 0 a 10 probabilità di schianto prendendo come riferimento la "scala Torino" è 1, cioè il minimo!
      Oggi avremmo 28 anni per organizzarci, non mi sembra dopo tutto una missione impossibile!
      "..i dinosauri si sono estinti perchè non avevano un piano spaziale!"..  Bella la citazione, mi ha divertito e fatto pensare... !
      Siamo anche d'accordo, la nostra civiltà deve superare ancora molti ostacoli non solo tecnologici, per quelli abbiamo secondo me più tempo, ma anche ideologicoculturali.. La compassione l'amicizia, la solidarietà, l'amore, la condivisione tutto ci umanizza (secondo i miei valori), l'egoismo, l'odio ,la violenza ci inumanizza (coniata, ora esiste) .
      In conclusione vedo il bicchiere mezzo pieno, siamo stati bravi e fortunati... !
      Forse è la volta buona... ANDIAMO IL FUTURO CI ATTENDE!

      By Simo

      Elimina
    4. ..visto che hai apprezzato la frase citata di Larry Niven e visto che l'umanità nel futuro ti stuzzica come idea ti invito a leggere (e questo lo trovi certamente ed. Urania 1548) uno degli ultimi romanzi di Niven, scritto in collaborazione con Edward M. Lerner dal titolo "Flotta di Mondi", vedrai che mi saprai ridire se ti è piaciuto, e penso che il commento sarà positivo.. se già non l'hai letto s'intende :-))!! Ciao..

      Elimina
    5. Grazie, lo metterò tra i candidati..^_^
      By Simo

      Elimina
  8. Una domanda: a cosa servono le protezioni esterne degli obló? Per non fare entrare la luce del sole troppo forte, oppure come barriera contro eventuali sassolini vaganti?

    RispondiElimina
  9. Ogni finestrino trapezioidale è protetto da uno scudo che protegge i sensibili vetri di silicio fuso, da anni di esposizione a radiazioni solari, detriti orbitali e micrometeoriti, aiutano a non far variare la temperatura nella cupola risparmiando cosi energia.
    By Simo

    RispondiElimina
  10. @simo riguardo all'ultimo punto, mi ha sorpreso sapere che il problema della stazione spaziale non é il suo riscaldamento, ma spesso di più il suo raffreddamento in quanto nel vuoto si ha un'effetto-thermos. Se tu parli dell'effetto-serra allora ok!

    RispondiElimina
  11. Non siamo in disaccordo,
    sulla Stazione la temperatura è termoregolata a 24,8 °C, lo scudo serve anche a impedire che la radiazione solare riscaldi la Cupola.

    Volevo domandarti se la mia risposta:

    http://newsspazio.blogspot.com/2012/05/uno-splendido-pomeriggio-inoltrato-su.html?showComment=1338410720557#c3576719229960653956

    è stata esaustiva o se hai ancora dei dubbi(?_?)!

    By Simo

    RispondiElimina
  12. Con quel che succede,ogni minuto,su questa terra,è normale essere attratti dal fascino di quel che sta al di fuori di noi.
    Trovo stupendo,sintonizzarsi ogni sera, sulle immagini di Opportunity e su ciò che può farci conoscere ed interpretare,con la fantasia,le evoluzioni di un mondo "di vita",già trascorso.
    E' da giorni che osservo ogni fotogramma.
    Nel primo di questo gruppo è incredibile come mi sia concentrato ad osservare "chiara la vita" ed a giustificare ogni cosa che rappresenta tale immagine.
    In alto a destra vi è presente un frammento piccolo e di forma qusi sferica, al di sotto di essa si nota una "loppa di roccia" sfogliata,che sia sfogliata lo si evince dalla presenza,se pur minima,di ombra sulla sabbia fina.
    Ecco questo frammento di roccia lo giustifico come il distacco corticale sulla parte superiore della frattura,molto evidente,della zona d'ombra a macchia,ben visibile.
    Diciamoci,e trasmettiamoci senzazioni ed emozioni di quel che vediamo in altro mondo e lasciamo ad altri:gli americani,i cinesi,e gli altri che non ci piacciono.........

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.