Cerca in News Spazio

lunedì 2 maggio 2011

La prossima stazione spaziale in orbita sarà cinese?

(Immagine, credit China Manned Space Engineering Office via China Daily)

NEWS SPAZIO :- Vi propongo questa notizia significativa tratta da ChinaDaily in base alla quale la settimana scorsa i responsabili del programma spaziale cinese per voli umani hanno presentato i progetti per la costruzione di una stazione spaziale manned composta da tre moduli. A ciò si aggiungono anche i piani di sviluppo di un veicolo spaziale cargo per il trasporto di rifornimenti con la stazione stessa.

La nuova stazione spaziale avrà un peso di circa 60 tonnellate e sarà composta da un modulo principale ("Core") e da due moduli-laboratori.

Il modulo "core", il primo ad essere lanciato, sarà lungo 18,1 metri ed avrà un diametro massimo di 4,2 metri per un peso al lancio di 20-22 tonnellate. Si differenziano da questo i due moduli scientifici, i quali avranno invece una lunghezza di 14,4 metri, n (stesso diametro massimo e peso al lancio).

Le parole di Pang Zhihao, ricercatore e vice editor-in-chief della rivista mensile Space International: "La stazione spaziale da 60 tonnellate è piuttosto piccola rispetto alla Stazione Spaziale Internazionale (419 tonnellate) ed alla Stazione Spaziale Russa Mir (137 tonnellate)... ma si tratta della terza Stazione Spaziale multi-modulo al mondo, che tipicamente richiede tecnologia molto più complicata rispetto ad un laboratorio spaziale a singolo modulo".

La navetta cargo avrà invece un diametro massimo di 3,35 m per un peso al lancio di meno di 13 tonnellate. E' la prima volta che il China Manned Space Engineering Office ha confermato i piani per la costruzione della navetta cargo.

Anche se l'immagine pubblicata mi ricorda un po' la MIR Russa, come misura dell'aggressività del programma spaziale Cinese ricordo a tutti che la Cina ha inviato un uomo nello spazio da poco tempo, meno di tre anni fa.

L'opinione pubblica cinese verrà coinvolta nel dare un nome ai moduli della nuova stazione spaziale Cinese. Entro il prossimo 25 Luglio accedendo al sito www.cmse.gov.cn potranno essere espresse le proprie preferenze. C'è tempo invece fino al 20 Maggio per scegliere il nome della navetta cargo.

Secondo quella che è l'attuale programmazione, nella seconda metà di quest'anno verranno lanciati i moduli Tiangong-1 e Shenzhou VIII per una missione di aggancio orbitale automatico. A ciò seguiranno Shenzhou IX e Shenzhou X che verranno lanciate l'anno prossimo.

Ma lo sviluppo della tecnologia per mantenere una stazione spaziale "abitata" per lungo termine è tutt'ora in corso ed è proprio l'effort dei prossimi anni.

La nuova stazione spaziale cinese è al momento pianificata per essere pronta intorno al 2020.

Fonte dati, China Daily.

4 commenti:

  1. Sergio..iniziamo a studiare il mandarino.
    E farlo studiare ai nostri figli.

    Tempo un secolo e Vi sarà un solo MegaAsse: Cino-Americano.

    Più Cino che Americano..ma non è detto:)..

    Speriamo almeno che si civilizzino sti politici cinesi..

    RispondiElimina
  2. Emanuele Rodriquez26 agosto 2011 01:47

    eh si hai proprio ragione giorgio

    RispondiElimina
  3. ciao ho letto in giro che la stazione cinese è fuori controllo e "rischia" di fare un rientro non controllato è vero? o sono le solite news che girano nel web

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimiliano,
      sì, è stato perso il controllo di Tiangong-1 che NON è una stazione spaziale ma un unico modulo per testare tecnologie che verranno usate per la realizzazione della 1° stazione spaziale Cinese. Per Settembte infatti è previsto il lancio del modulo Tiangon-2, più grande del suo predecessore.

      Ma tornando a Tiangong-1, come puoi immaginare non ci sono molte informazioni, ma sembra i Cinesi siano riusciti ad innalzarne l'orbita prima di perdere il controllo. Molto lentamente la sua orbita andrà decadendo ed alla fine il modulo rientrerà sulla Terra.
      Dalla Cina dicono che dovrebbe distruggersi all'incontro con l'atmosfera. Se ne parlerà comunque nel 2017.

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.