Cerca in News Spazio

sabato 4 dicembre 2010

Il batterio GFAJ-1 e le enormi fesserie nei media

(Immagine, credit Jodi Switwer Blum)

NEWS SPAZIO :- Non c'è verso! Puntualmente, ogni volta che c'è un'importante notizia scientifica, ecco che i media ufficiali si scatenano e fanno a gara a chi partorisce le bufale più grosse.

La notizia ASSOLUTAMENTE STORICA è quella diffusa ieri dalla NASA in una conferenza stampa in cui viene presentata l'incredibile scoperta del primo batterio la cui biochimica è compatibile con l'arsenico e non solo con il fosforo. Vi invito a leggere il seguente post


Ebbene, niente di alieno se non le enormi bufale pubblicate dai giornali di mezzo pianeta. Voglio segnalarvene una, apparsa sul sito web de La Stampa, eccola

Il riferimento ad E.T. al suo interno mi fa venire in mente un articolo pubblicato ieri sul sito inglese The Sun. Ad ogni modo continuo a sorprendermi ogni volta e non capisco proprio come mai una testata storica ed importante possa continuare a scivolare puntualmente nelle fesserie.
Come è possibile che queste stupidaggini possano essere scritte da un giornalista, approvate da una redazione, da un capo redazione e poi diffuse al pubblico? Ma non è un autogol? Oppure c'è l'implicito assunto che tutto il mondo - giornalisti e pubblico - sia composto da ignorantoni in grado di bersi tutto?

Partiamo subito dal titolo, la più grande fesseria in assoluto. Il significato della parola 'DIMOSTRA' sembra essere del tutto ignoto a chi lo ha scritto.

Poi leggendo il resto trovo altre meravigliose chicche. Eccole una dopo l'altra, in sequenza.

"La scoperta, ovviamente, è tanto clamorosa quanto deludente"

Certo, cambia solamente il concetto di forme di vita che avevamo fino ad ora! Poca cosa vero?!

"Per i cacciatori di marziani, infatti, sapere che gli alieni sono già tra noi, già sulla terra ma sotto la misera forma di invisibili microbi rischia di essere poco eccitante"

Dove esiste il collegamento arsenico-alieni-marziani provenienti dallo spazio?

"Eppure il timore, il clamore e l’ansia prendono corpo ugualmente, tra gli ufologi. Ragionevole, del resto: i piccoli microbi potrebbero essere un’avanguardia aliena, i primi esploratori extraterrestri sulla superficie del pianeta verde"

Ma vi rendete conto? Qualcuno ha perso il senso della realtà.

Come è possibile che queste stupidaggini siano scritte, approvate da una redazione, da un capo redazione e poi diffuse al pubblico? Non fa più parte del mestiere del giornalista verificare le fonti e le notizie prima di pubblicarle?

Per concludere vi segnalo un altro paio di esempi di queste 'Autorevoli Sviste'.

AdnKronos
: si inizia subito con

"Scoperto un microbo alieno, che potrebbe provare l'esistenza di forme di vita extraterrestre"

La Repubblica: anche qui il titolo è molto eloquente

"La Nasa: ci sono alieni sulla Terra..."

La cosa peggiore di tutte è che queste testate "ufficiali" hanno molto peso in rete e quello che scrivono viene rimbalzato e moltiplicato in Internet, andando a finire in blog, community ecc. ecc.

Cosa ha a che fare tutto ciò con lo studio, con la ricerca della verità, con la voglia di conoscenza - in una parola - con la Scienza?

8 commenti:

  1. Bellissima e precisa analisi.

    RispondiElimina
  2. Mi associo alla tua delusione Sergio ma c'è poco da stupirsi.
    Viviamo ormai in un'Italia dove la vera cultura, scientifica e non, e la vera informazione sono ormai state travolte dalla monnezza televisiva stile berluscon-bungabunga, teletetteculi e quantaltro.
    Purtroppo gli italiani da anni si stanno bevendo cose ben più gravi in questa che sta ormai per diventare una versione tragicomica del famoso "Ventennio".
    Ormai l'informazione serve più a disinformare che altro e giornalisti di spessore e competenti si incontrano ormai solo in qualche blog.
    Triste...
    Lucio

    RispondiElimina
  3. Faccio fatica persino a unirmi in questo "scuotere la testa".
    Di sicuro cè che in ITALIA in primis vi è un'ABISSO di ignoranza per quanto riguarda "FARE GIORNALISMO",mio zio,giorgio varesco,ex-giornalista ora scomparso di cronaca presso il quotidiano locale "l'Adige" (@marchio registrato) diceva molte cose e ne scriveva di altre completamente diverse dal pensiero e dalla sostanza.
    Questo tanto per dire a che livello sia la "PROFESSIONE" giornalismo.Ovvero gente che di lavorare veramente non è capace,con buona pace di chi potrebbe leggere e offendersi,meglio se si offende di NON concorrere ad un bel nulla su questo pianeta.

    Inoltre,Sergio e amici,vi è da aggiungere che l'argomento "SPAZIO E SCIENZA" in italia soprattutto viene spolverato dai media solo quando vi sono titoli che fanno vendere.
    Di vertità scientifica non v'è nulla.
    Solo un patetico scopo commerciale,che vivaDio è legittimo,perchè essendo Società non foraggiate (ehmm..) dallo Stato devono basarsi sulle vendite (A-Ehmm)..e solo su quelle..(triplo-aehmm)

    Sapete che polemicamente mi vien da dire: giornali di estrazione "cultural-liberale di sisnistra" DOVREBBERO essere PIU' ACCULTURATI dei loro cugini "beceri" e "non acculturati" di destra..MA non è così.
    Il relativismo di sinistra MAL sopporta la novità,lo Spazio e soprattutto..LA VERITA' scientifica.
    Con buona pace ancora per qualche solone che leggesse.
    Che c'entra la poitica? i giornali vengono da marte allora vi rispondo?:DDD
    Se VENISSERO da marte avrebbero riconosciuto per quello che e' REALMENTE quel microbo: appunto un microbo che usa l'arsenico e NON una "testa di ponte" degli "omini verdi"..
    Che idiozia..ci sono ANCORA giornalisti IGNORANTI che per descrivere un'essere extrasolare lo definisce "verde" e "omino".

    Sarebbe STUPENDO che venisse giu' un TIRANNOSAURO sapiente e gli ridesse in faccia..a LORO omini..:D

    RispondiElimina
  4. E dulcis in fundo: centinaia di milioni di anni fa la TERRA era completamente invasa da "alieni"..che sommati insieme e se esistessero tutt'ora,ci vorrebbero battaglioni di Abram americani per tenerli a bada..:D

    RispondiElimina
  5. Purtroppo ormai in Italia il giornalismo non fa altro che propinare sciocchezze e trasformare informazioni serie (vedi cern per citare un esempio) in notizie sensazionali fantascientifiche. La gente purtroppo, non avendo tempo per una ricerca approfondita di informazioni, crede a quasi tutto ciò che sente, anche alle bufale astronomiche. Per fortuna che ci sono su internet dei blog seri come il tuo su cui si può leggere veramente come stanno le cose senza tutto il sensazionalismo dei vari La Stampa, Repubblica, ecc. Ciao

    RispondiElimina
  6. Ciao a tutti
    Forse non dovremmo stupirci più di tanto,visto che in Italia programmi come Voyager vengono considerati,per fortuna non da tutti, a contenuto scientifico!!! è palese che il messaggio che passa alla massa è tremendamente distorto.Evidentemente fà vendere(libri,giornali,dvd ecc...), ovvio quindi che qualche "giornalista" se ne esca con il titolone ad effetto solo per lucro. L'amore per la scienza,la curiosità, stupirsi e quasi commuoversi davanti ad una scoperta, immaginare quali profonde ripercussioni possano avere questi eventi sulla nostra vita futura.
    Disponiamo di un patrimonio immenso che dovrebbe essere accessibile a tutti! ma evidentemente non qui, non in Italia non adesso...
    Terri

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti
    Forse non dovremmo stupirci più di tanto,visto che in Italia programmi come Voyager vengono considerati,per fortuna non da tutti, a contenuto scientifico!!! è palese che il messaggio che passa alla massa è tremendamente distorto.Evidentemente fà vendere(libri,giornali,dvd ecc...), ovvio quindi che qualche "giornalista" se ne esca con il titolone ad effetto solo per lucro. L'amore per la scienza,la curiosità, stupirsi e quasi commuoversi davanti ad una scoperta, immaginare quali profonde ripercussioni possano avere questi eventi sulla nostra vita futura.
    Disponiamo di un patrimonio immenso che dovrebbe essere accessibile a tutti! ma evidentemente non qui, non in Italia non adesso...
    Terri

    RispondiElimina
  8. Siamo tutti alieni???19 dicembre 2010 09:47

    Ciao Sergio, all'inizio del mese sono andato dal parrucchiere e ho trovato una copia della stampa, giornale che di solito non compro mai. Tra le prime pagine, nella sezione "Società", scovo un titolone che recita: Ecco il batterio che dimostra l'esistenza di Et. E il sottotitolo è ancora meglio: La nasa: scoperto nello Yosemite Park - E' una creatura aliena perché vive di arsenico. Non ho letto l'articolo, ma mi aspetto che ci fosse anche scritto che gli alieni siamo noi o qualche altra fesseria. Ciao!

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.